Stendardo

All'inizio, essendo costola diretta del Palio, il drappo era di due colori Carraresi non utilizzati dagli altri comuni, Giallo e Bianco, che sono anche colori papali, dato che Padova era di fede Guelfa.

2000

In campo bianco troneggia il carro Carrarese, mentre in campo giallo capeggiano tre scudi blu con una spada, un'arco e una balestra, a rappresentare il combattimento e il tiro.

2006

Si cambia. Si decide il nome definitivo, Compagnia de li Squarzacoje, dal nome di una Torre di Montagnana, quella dei conciatori di pelle.

Quando arrivavano le carcasse degli animali i primi ad intervenire erano gli squarzacoje, gli squarciatori, ovvero quelli che aprivano gli animali e iniziavano la pulizia dalle interiora ecc.

Quale miglior nome per chi è avezzo alla prima linea ed ad squarciare le corazze (corazza, dal francese cuir = cuoio ed il cuoio deriva...) nemiche?

Anche lo stendardo assume una fisionomia storicamente accettabile ovvero: Nero e Rosso, per ricordare la Sculdascia Montagnanese da cui proveniamo quasi tutti, Rosso e Bianco, i colori di Padova.

In campo Nero capeggia un bucranio giallo (oro in araldica), a rappresentare sì l''animale squarciato, ma sopratutto, è il simbolo dell'Università di Padova, a rappresentare la nostra ricerca storica per la crescita continua del gruppo

Sparisce il carro Carrarese, in virtù della vocazione mercenaria della compagnia, "al soldo di chi ci paga"

<<indietro : avanti>>

<indietro

Home Page