Piccolo glossario Armi Bianche

B

Babanga - Spada africana a larga lama (Gabon)

Bade-Bade (oppure Battig, o Roentjau) - Coltello malese con lama ricurva senza guardia, tagliente nella parte concava; molto caratteristici il fodero e l'impugnatura.

Badelaire - Sciabola del 1500, simile ad una scimitarra; è termine usato ancora in araldica.

Badik (o Batak) - Coltello di Giava, Sumatra, Sulawesi, e in parte della Malesia e del Borneo, simile al Bugis; fa parte dell'abbigliamento tradizionale ed è portato sul davanti fra le pieghe del sarong. Il Badiq Loktiga è un coltello del Borneo con corta lama rastremata e impugnatura elaborata.

Baggoro - Mazza piatta di legno del Queensland formata da una sbarra piatta ed affilata di legno durissimo con una corta impugnatura; è larga fino a 15 cm e lunga circa un metro. È notevolmente pesante.

Bagh Nakh (o Nahar-Nuk, o Wagnuck) - Arma dell'India il cui nome significa "artiglio di tigre". È formata da una barra o piastra di metallo su cui sono inserito 2-5 artigli, talvolta a forma di lama affilata. Alle estremità della barra due fori od anelli in cui inserire le dita; si impugna in modo che gli artigli fuoriescano fra le dita.

Baionetta - Arma da taglio da inastare su di un fucile.

Balcanico
(pugnale b.) - Pugnale del 1800 in uso nei Balcani.

Baleniere - Coltello da baleniere.

Balestra - Arma formata da un arco di legno, corno o acciaio montato su di una calciatura (fusto) e destinata al lancio di frecce, bolzoni, palle.

Balisong - Coltello delle Filippine i cui due gusci laterali si aprono "a farfalla" per formare l'impugnatura. Si può aprire con una mano sola e, una volta impugnato, si può considerare a lama fissa. Si è diffuso molto dopo la guerra del Vietnam.

Balista - Macchina bellica per il lancio di pietre o dardi; i nomi delle macchine belliche sono riferiti con scarsa precisione e non è sempre possibile distinguere tra balista, catapulta, trabucco, biffa, mangano, ecc.

Ballock - Coltello scozzese del 1400 simile al pugnale a rognoni (ballock significava testicolo) da cui deriverà il Dirk. Il fodero conteneva spesso un coltellino.

Bane Fang (o Bene Fang) - Pugnale dei Bane Fang nel Gabon, lungo circa 50 cm. L'impugnatura dovrebbe essere una figura umana stilizzata.

Bank - Coltello ricurvo a falce dei Maharatta.

Barngeet (o Ban-geek) - Boomerang da combattimento di Vittoria. Lungo circa un metro, può essere lanciato a oltre cento metri di distanza.

Barkur (o Worran) - Mazza del Queensland simile al Baggoro.

Barong - Arma nazionale dei Moro dell'arcipelago di Sulu, Mindanao e Nord Borneo. È arma da combattimento.

Baselardo - Corta spada o pugnale in uso dal 1300 al 1500.

Bastarda - [vedi "spadona da una mano e mezza"]

Bastardo - Coltellino che si accompagna ad altra arma bianca con con apposita custodia nel fodero principale.

Bastone animato - Bastone entro cui è nascosta una lama.

Baswa - Coltello del Congo a lama ondulata e senza guardia.

Batak - [vedi "badik"]

Batardeau - Coltello simile al Dirk che veniva portato in una tasca del fodero della spada.

Bayu - Coltello del Borneo con arma a doppio tagliente e manico a calcio di pistola.

Beidana - Arma manesca simile ad una sciabola e derivata dalla roncola. Lunga 50-60 cm con lama stretta in prossimità dell'impugnatura, ma larga in punta e che presenta un traforo con il codolo che si ripiega a fungere da guardamano. Nata nelle valli valdesi del Piemonte tra i 1200 e il 1500.

Beladau - Corta sciabola del Borneo tagliente nel lato convesso con guardia e guardia al dito.

Berdica - Scure immanicata con lama molto lunga (30-60 cm), ma stretta; l'asta raggiungeva l'altezza d'uomo. Usata in Europa nord-orientale e in Russia dal 1300 in poi.

Bhala - Lunga lancia dei Mahratta.

Bhuj (detto anche Kutti o Coltello Elefante) - Coltello indiano lungo circa 40 cm con manico molto più lungo della lama; veniva detto “coltello elefante” per la testa di elefante che figura all'inizio della lama.

Bichaq - Coltello armeno e turco.

Bichwa - Pugnale indiano con lama ad esse e impugnatura forata; originariamente ricavato da un corno. Talvolta l'impugnatura è combinata con un Bagh Nakh.

Bilbo - Piccola spada da lato di ottimo acciaio di Bilbao.

Biliong - Ascia-mazza malese con una lama a forma quadrata fissata ad una mazza di legno con manico alquanto flessibile.

Bill (o Brown Bill) - Una delle prime armi medievali degli anglossasoni, della famiglia della guisarma. Le forme delle lame sono svariate.

Binnol - Mazzafrusto indiano formato da una palla chiodata unita mediante una catena ad un bastone di legno.

Bisacuta - Pare fosse una picca a due punte usata nel 1300; il bicciacuto corrisponderebbe invece ad un'ascia a due tagli da zappatore.

Bi-teran - Mazza australiana (Quinsland) con manico tondo ed estremità appiattita.

Boabdil - Nome di spade e pugnali presso i mussulmani spagnoli alla fine del 1400, deformazione del nome di Abu Abdullah ultimo sovrano moresco a Granada. Erano armi con pomo a cipolla, elso a zoccolo e molto decorate con filigrana e smalti.

Boku-to (o Bokken) - Imitazione in legno di spada giapponese portata dai medici.

Bolas - Arma tipica degli indiana delle praterie del Sud America ma probabilmente usata in Europa dagli uomini preistorici. È formata da due o tre sfere di legno o due o tre sacche di cuoio contenenti pietre, circa delle dimensioni di un arancio, fissate ciascuna ad una corda di circa un metro di lunghezza. Le corde sono poi legate assieme all'estremità libera. Vengo lanciate in vari modi: 1) impugnando l'estremità delle tre corde unite, facendo ruotare brevemente le palle al di sopra del capo e poi lanciandole; 2) impugnando una delle palle e facendo ruotare le altre due; 3) trattenendo una delle palle in mano (talvolta più piccola delle altre) e facendo ruotare le altre due; in tal modo la prima palla può essere rilasciata con un piccolo ritardo. Con questo metodo è facile ottenere una rotazione delle palle a raggiera, utile per avvolgere le gambe di un animale in fuga. Efficaci fino ad una trentina di metri. Gli Esquimesi ne usano un tipo per cacciare grossi volatili.

Bolo - Coltello delle Filippine.

Boomerang (wangim) - I popoli primitivi usano od usavano bastoni da lancio ricurvi di legno duro e con una forma aerodinamica che ne aumentava la gittata. Solo in Australia si è avuta l'ulteriore invenzione di una forma aerodinamica che consente al bastone di compiere evoluzioni aeree, di raggiungere distanze doppie rispetto a quelle di un normale bastone, di ritornare infine indietro verso il lanciatore. Gli australiani usavano anche boomerang da guerra (barn-geet) che non tornava indietro. La lunghezza è attorno ai 50-60 cm.

Bo-shuriken - Coltello o arma da lancio giapponese talvolta a forma di lama e simile al Kogai (detta tanto gata), talvolta a sezione circolare, quadrata o esagonale (hari gata e kugi gata).

Bourdonasse (o bourdon) - Lancia leggera con l'asta cava così da frantumarsi facilmente, usata nei tornei.

Bowie - Coltello americano del Far West, creato vero il 1830. Anche con lama a doppio filo o con lama a lancia lunga da 25 a60 cm.

Brandistocco - Spiedo con lunga cuspide centrale con due ali alla base; i ferri hanno sezione di losanga; veniva usato in guerra schierato dietro le picche. È erroneo usare il termine per il Buttafuori.

Braquemar (o Braquemart) - Corta spada europea a due tagli e con semplice impugnatura non ben identificata (1500).

Bricole (pron. francese) - Un tipo di balista del 1300.

Briquet - Sciabola francese mod.AN IX e XI.

Buckie - Ascia/coltello dell'India non bene identificata.

Budiak - Lancia dei Moro (Filippine).

Bukmar - Trombone in uso in India.

Bulawa - Mazza a testa tonda dell'est europeo e area indo-persiana portata come simbolo del potere e come arma (1600-1700)

Bullova - Ascia da combattimento delle tribù di Choata Nagpur (India). Il. manico è lungo oltre un metro e la lama assume forme svariate.

Buttafuoco inastato - E' un attrezzo del bombardiere con ferro centrale e dei rami (serpi) su cui fissare con morsetti la miccia o corda da fuoco.

Buttafuori - Bastone formato da una canna metallica chiusa superiormente da un coperchietto a scatto. Una forte proiezione faceva uscire una lunga lama affiancata talvolta da due piccole lame divaricate. La lama centrale era lunga anche 80 cm. (XVII sec.).

Burrong - Tipo di mazza australiana con punta ripiegata quasi a forma di ascia simile al leonile o liyangayil.

 

<< indietro : avanti >>

< indietro

indietro

Home page