Piccolo glossario Armi Bianche

K

Kama - Pugnale persiano 1600-1800 con lama diritta a doppio taglio e caratterische scanalature sfalsate sui due lati. Il maico è simile a quello del khandjar ma con pomo diverso

Kama Yari - Picca giapponese.

Kanabo - Lunga mazza giapponese di ferro o di legno ferrato.

Kandjar - [vedi "khandjar"]

Karabela - Sciabola da piede che faceva parte dell'abito nazionale polacco; arma di lusso.

Karambit - Antico coltello indonesiano ora rilanciato in forme più moderne.

Kard - Coltello persiano ad un solo filo, con fodero che copre anche il manico; la punta è talvolta spessa per essere usato come sfondagiaco. La sfera metallica sull'impugnatura ha lo scopo di evitare che esso si sfili dalla cintura.

Karouli - Coltello indiano con lama ad una curva e impugnatura simile al Chilanum.

Kaskara - Spada del Sudan (pop. Baghirmi).

Kastane - Spada nazionale di Ceylon. L'impugnatura è spesso lavorata in modo artistico.

Katana - La famosa spada dei Samurai che, in realtà è una sciabola, sia per la curvatura, sia per il modo di portare il colpo. Le lame giapponesi, a seconda della lunghezza misurata al filo, dànno luogo ad armi da taglio di diverso nome (misure approssimative e variabili): Jan Tachi, lama oltre 84 cm; Katana e Tachi, oltre 60 cm; Chisa Katana, oltre 45 cm; Wakizashi, oltre 40 cm; Tanto e Auikuchi, oltre 28 cm; Yoroi Toshi, oltre 23 cm; Kwaiken, oltre 8 cm.

Katar - Antica arma indiana con lama curva o diritta a doppio filo e di diverse dimensioni da 10 a90 cm.

Katzenbalger - [vedi "mezza spada da lanzo"]

Kauah - Mazza con testa di pietra destinata ad essere lanciata (Nuove Ebridi).
Kau sin ke - Arnese snodato cinese, formato da barre unire da anelli, lungo oltre un metro, con impugnatura alle estremità, usato come una catena.

Ken - Antica forma di spada cinese (VIII sec.) e nome della spada cerimoniale nel templi giapponesi con pomo dell'impugnatura ad anello.

Kenuki gata tachi - Antica spada giapponese con lama ed impugnatura in unico pezzo.

Kerrie (o Knoberrie, o Tyindugo) - Mazza da lancio degli Zulu talvolta con manico molto sottile, lunga circa 70 cm, ricavata da ossa, corna di rinoceronte, ecc.

Khanda - Antica spada indiana in usa tra i Rajaput e i Maharatta.

Khandjar (o Kanjar, o Kandjar) - Tipico pugnale arabo ricurvo con lama a doppio taglio, talvolta con nervatura centrale; la lama ha spesso doppia curvatura.

Khanjarli - Pugnale Hindu. Si distingue dal Khandjar per l'impugnatura.

Kharoll - Pugnale dell'India del nord.

Khyber Knife (o Afgan Knife) - Spada nazionale delle popolazioni tra India e Pakistan.

Kilij (Kilig) - La tipica sciabola turca.

Kindey (pugnale K.) - Pugnale a rognoni del Nord Europa alla fine del 1100.

Kindjal (o Kinzhal) - Tipico coltello del Caucaso, doppio filo, molto appuntito, lama dritta; lunghezza totale circa 50 cm. Ha rofonde scanalature.

Kirasoo - Arma indiana da lancio costituita da un bastone di circa 90 cm a spirale e con un pomo ad un capo: a seconda del modo di lancio compie evoluzioni e rimbalzi pericolosi.

Kirikobu - Clava di legno giapponese usata dalle guardie di palazzo.

Kiseru - Pipa giapponese di ferro, usabile per parare colpi e come manganello.

Klewang - Il più comune tipo di sciabola malese, indonesiana e filippina con svariatissime forme di impugnatura. Lama di circa 60 cm. Vari tipi: Dua Lalan, Penai, Tjo Jang, Kabeala, Balato, Bolo, Sikim Panjang. Pira.

Kogai - Specie di spillone di una ventina di cm. che veniva portato assieme al coltellino kozuka, infilati nella tsuba della katana. Veniva usato come temibile arma da lancio.

Kopis (o Khrobi) - Antica arma egiziana ancora in uso nel Congo.

Kora - La spada nazionale nepalese per combattimento e usi sacrificali; la lunghezza complessiva è di circa 75 cm e la lama nella parte più larga è circa 20 cm. Sulla lama sono spesso incisi simboli buddisti (occhio).

Koshigatana - Piccolo pugnale giapponese con lama di circa 12 cm., idoneo ad essere portato nelle pieghe del kimono.

Kotiate - Mazza Maori dalla strana forma a violino, lunga circa cm 40. Gli intagli servivano per bloccare armi da taglio.

Koto - Coltello da lancio della tribù Koto del Gabon con lama a forma di testa di bucero. Il manico è avvolto da filo di rame. Uso più che altro cerimoniale.

Koummya (o Kumiyah) - Pugnale del Marocco, tradizionale dei Berberi. E' ad un solo taglio. Il fodero è molto incurvato in punta

Kouse - Coltella inastata forse derivata dalla vouge; è arma dei trabanti e le facce sono decorate. Non vi è molta chiarezza su queste denominazioni. [vedi anche "couse"]

Kozuka - Coltello sottile inserito nel fodero della katana o dello wakizashi assieme allo kogai.

Kringla - Spadona a due mani con elso particolare formato da una barretta attorcigliata a comporre anellature. Svezia, 1400-1500.

Kris
(o Keris) - Tipico pugnale malese, forse originario di Giava, con lama a biscia, ma talvolta diritta o appena ricurva, diffuso in tutto l'arcipelago indonesiano. Particolarmente curata la lavorazione di tutte le parti del coltello e del fodero con infinite varianti. È lungo 60-70 cm.

Kubikiri (o Bokuwari tanto) - Particolare modello di Tanto giapponese con lama curva affilata dal lato concavo; si dice servisse per tagliare la testa del nemico.

Kudi - Pugnale malese con lama a forma di testa di uccello con valore di talismano.

Kujerung (o Kugerong) - Mazza di legno da lancio australiana con la testa a forma di fuso e appuntita.

Kukri (o khukuri) - Arma nazionale del Nepal e dei suoi guerrieri Gurka. Ha lama ricurva, lunga circa 60-70 cm, affilata nel lato concavo e lo spostamento del peso verso la punta consentono fendenti molto efficaci. L'impugnatura è diritta, senza guardia o con una guardia molto piccola; caratteristico il ricasso (kauri). Ha fodero di legno ricoperto di cuoio in cui sono contenuti anche due piccoli coltelli (karda e chakmak).

Kumade - Arma a forma di artiglio che si impugna nelle arti marziali. Talvolta con impugnatura perpendicolare alla base.

Kwaiken - Piccolo coltello giapponese con lama di 12-15 cm ad uno o due fili.

Kusari gama - Arma formata da una catena con due impugnature alle estremità, talvolta anche pesanti oppure da una Kama con fissata alla base del manico una catena con peso.

Kyoketsu shoge
- Lunga cordo con un anello ad un capo e una lama con arpione laterale all'altro; inizialmente usata per scalare muri o alberi, venne poi usata anche come arma.

 

<< indietro : avanti >>

< indietro

indietro

Home page