Arresto Cesare Battisti, l’aereo con l’ex terrorista a Ciampino alle 11.30


È atteso alle 11.30 all’aeroporto romano di Campino il volo che sta riportando in Italia dalla Bolivia Cesare Battisti, l’ex terrorista arrestato due giorni fa dall’Interpol e subito estradato in Italia. L’arrivo del volo speciale è quindi in anticipo di un’ora rispetto all’indicazione originaria. Non appena sbarcherà dall’aereo sarà preso in consegna dal Gruppo operativo mobile della Polizia penitenziaria e portato nel carcere di rabbia. Ad attendere il suo arrivo all’aeroporto di Ciampino ci saranno anche Salvini e Bonafede. “Sconterà l’ergastolo”, assicura il ministro della Giustizia. 

Battisti è stato preso a Santa Cruz, una città della Bolivia centrale, rintracciato grazie a un intenso lavoro di pedinamenti, geolocalizzazioni, 15 telefoni, pc e tablet intestati a prestanome sotto controllo.

in riproduzione….

L’ex terrorista aveva fatto perdere le sue tracce a dicembre dopo che era stato spiccato nei suoi confronti un ordine di cattura: in Brasile, a Cananea, sulla costa di San Paolo, dove risiedeva, non lo vedevano ormai da metà novembre. 

rep

Ad eseguire l’arresto è stata una squadra speciale dell’Interpol, con agenti boliviani, italiani e brasiliani. Al momento dell’arresto Battisti aveva barba e baffi, non era armato e non ha opposto resistenza. Ha parlato in portoghese per rispondere alla polizia e ha mostrato un documento brasiliano che confermava la sua identità.


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *