Auto, frenata in Europa a giugno per le vendite. Forte calo per Fca: -13,5% – Repubblica.it


MILANO – Brusca frenata del mercato auto in Europa a giugno. Nei 28 Paesi Ue più l’area Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) sono state immatricolate – secondo i dati dell’Acea, l’associazione dei costruttori auto europei – 1.491.289 vetture, il 7,9% in meno dello stesso mese del 2018. Nel primo semestre sono state vendute 8.426.194 auto, con un calo del 3,1% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso.

Negativo il dato di Fca, le cui immatricolazioni sono calate del 13,5%, malgrado gli ottimi risultati di Jeep e Lancia. Il gruppo Fca ha immatricolato a giugno 90.249 auto nell’Europa dei 28 più Paesi Efta.  La quota di mercato è in calo dal 6,4 al 6,1%. Nel primo semestre 2019 le vetture vendute da Fca sono 540.540, con una flessione del 9,5% rispetto all’analogo periodo del 2018.

In una nota il gruppo guidato da Mike Manley ha però evidenziato l’aumento delle immatricolazioni del gruppo in Germania (+1,7% nel semestre) e in Polonia (+40,4% nel mese e +11,7% nel semestre). A proposito di Jeep, le vendite sono cresciute dell’1,5% a giugno e del 9% in Italia. Soddisfacenti come detto anxche i dati di Lancia che registra un incremento delle consegne del 7,6% a giugno, mentre nel semestre la crescita è del 27,4% con quasi 34.800 immatricolazioni.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml

Babà Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *