Autonomia, Di Maio: “Si farà per tutti, non spacco il Paese”


“L’autonomia è nel contratto e si farà, ma sarà un’autonomia per tutti gli italiani, equilibrata e giusta. Di spaccare il Paese in due e lasciare il Centro-Sud isolato non se ne parla. Se mio figlio va a scuola deve avere le stesse opportunità degli altri bambini. Insomma, facciamo le cose fatte bene e il MoVimento 5 Stelle ne è il garante”.  Lo scrive su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio, postando l’intervista rilasciata al Mattino di Napoli sul tema dell’autonomia differenziata.

Di fatto, dopo l’ennesima fumata nera del vertice di lunedì, rimandato a domani mattina, l’intesa tra M5s e Lega sembra ancora lontana, in particolare sulla parte economica. Il rischio è che la riforma – reclamata con forza dai presidenti delle Regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna – slitti a settembre.

rep

Nel suo post Di Maio torna anche sul tema delle tasse. E afferma: “Anche sulle tasse ieri ho sentito parlare di condoni. Il MoVimento di condoni non ne fa e non ne farà mai e troviamo assurdo che, quando si parla di tasse, il primo pensiero di qualcuno sia fare dei regali ai grandi evasori. Per noi i grandi evasori vanno in carcere!  Piuttosto vi dico con certezza che l’Iva non aumenterà e che taglieremo il costo del lavoro per aiutare le imprese”. 

rep

Quanto alla Flat Tax “aspettiamo ancora le coperture – conclude il vicempremier cinquestelle- Non c’è un piano, ma per noi si fa. Basta che per farla non si aumenti l’Iva, appunto, o si tolgano soldi già in tasca agli italiani, perché sarebbe una presa in giro che già abbiamo visto per molti, molti anni”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *