Basket, coppe europee: sorridono Virtus Bologna, Varese e Sassari



ROMA – Serata trionfale per le tre italiane impegnate nelle coppe europee di basket: hanno vinto sia la Virtus Bologna (87-84 sull’Olimpia Lubiana) in Champions League, che Varese e Sassari, impegnate in trasferta in Europe Cup.

VIRTUS BOLOGNA-OLIMPIA LUBIANA 87-84
(13-23, 37-41, 61-64)
Trascinata da un grande Aradori (17 punti di cui 11 nell’ultimo quarto), la Virtus Bologna supera in rimonta l’Olimpia Lubiana e resta da sola in vetta alla classifica del proprio girone di Champions League. Un successo sofferto per le “V nere” che sono state costrette a inseguire per quasi tutta la partita. La svolta al 34’: con Lubiana avanti di 5, Bologna ha ritrovato la giusta intensità difensiva e grazie a 7 punti di fila di Aradori ha firmato il sorpasso arrivando anche sul +8 al 36’: un distacco determinante che ha consentito a Taylor e compagni di gestire con relativa serenità il finale. Tra le fila degli emiliani da segnalare anche l’ottima prova di Kravic che ha chiuso con 14 punti e 9 rimbalzi. A Lubiana non è bastato un super Begic (19 punti e 12 rimbalzi).
Virtus Bologna: Aradori 17, M’Baye 9, Taylor 13, Punter 8, Qvale 1, Martin 6, Baldi Rossi 11, Kravic 14, Cournooh 8, Pajola, Cappelletti ne, Camara ne.
Olimpia Lubiana: Lapornik 12, Begic 19, Samanic 12, Sanon 6, Lazic 2, Span 14, Badzim 6, Rebec 2, Simonovic 7, Tratnik 4, Kastrati, Radulovic.

GRONINGEN-VARESE: 67-73
(13-13; 35-35; 52-57)
Varese passa (67-73) a Groningen e conserva il primato solitario in vetta al gruppo K di Europe Cup. Ancora privi di capitan Ferrero, gli uomini di Caja hanno fatto la differenza tra la fine del terzo periodo e l’inizio del quarto: trascinati dal duo Archie-Avramovic, sono riusciti ad accumulare quel margine di sicurezza (12 punti di vantaggio) utile per riuscire a controllare il match limitando ogni tentativo di rientro dei padroni di casa. I migliori tra i lombardi sono stati Scrubb (14 punti) e Archie (12 punti e 8 rimbalzi).
Groningen: Sitton 18, Cunningham 4, Gipson 9, Dourisseau 3, Hammink 6, Koenis 5, Mast 2, Hoeve ne, Dendy 2, Pasalic 3, Jeter 15, Slagter. All. Braal.
Varese: Archie 12, Avramovic 7, Gatto ne, Iannuzzi, Natali 6, Salumu 8, Scrubb 14, Verri ne, Tambone 6, Cain 8, Ferrero ne, Moore 12. All. Caja.

AEK LARNACA-SASSARI 89-96
(18-24; 40-41; 61-69)
Sassari espugna (89-96) Larnaca e resta da sola al 2° posto nel gruppo K di Europe Cup, guidato da Varese. Gli uomini di Vincenzo Esposito partono bene e si portano avanti già nella prima frazione, siglando il +11 nel secondo quarto. I padroni di casa però si riportano a contatto e chiudono alla sirena dell’intervallo lungo a un solo punto di distanza. Nel secondo tempo è massimo vantaggio biancoverde (+14) ma ancora una volta l’Aek tenta la rimonta ma vengono ricacciati indietro dalla Dinamo, condotta da un grande Thomas (20 punti e 7 rimbalzi), dall’ottimo Cooley (19 punti) e da un determinante Smith (18 punti e 8 assist).
Aek Larnaca: Vinales 29, Duren 15, Biggs 8, Veremeenko 2, Georgiou, Sizopoulos 11, Koumis, Skific 12, Kounas, Stewart 2, Panteli 10, Mantovani. All. Koukouris.
Sassari: Spissu 9, Smith 18, Bamforth 12, Devecchi, Magro, Pierre 10, Gentile 3, Thomas 20, Polonara 5, Diop, Cooley 19. All. Esposito.


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *