Basket, Nba: Thompson trascina Golden State, Clippers avanti con super Gallinari


WASHINGTON – Golden State ritrova la vittoria interna dopo tre partite, ma i titoli sono tutti per Klay Thompson vero trascinatore dei Warriors (27-14) nella vittoria per 122-95 sui New York Knicks (10-31). Il più giovane degli Splash Brothers travolge la franchigia della Big Apple con 43 punti (7 triple), seconda miglior prestazione della stagione.

WARRIORS TRAVOLGENTI – Durant e Curry fanno il loro rispettivamente con 24 (con 6 rimbalzi e 6 assist) e 14 punti (più 14 assist). I Warriors accelerano sul finire del primo tempo con un parziale di 13-0 che consente loro di andare al riposo sul +12 (61-49). Nella ripresa le triple di Durant e Thompson portano i campioni sul +27 e il match si chiude con largo anticipo. Le buone notizie per coach Kerr non sono finite, perché è vicino il rientro in campo di DeMarcus Cousins: rientro previsto per il 18 gennaio sul campo dei Clippers.

GALLINARI SUPER, CLIPPERS CALANO IL TRIS – Clippers (24-16) che allo Staples Center battono Charlotte (19-21) 128-106 portando a casa la terza vittoria di fila con un Danilo Gallinari che per la 22/a volta in stagione chiude con almeno 20 punti. L’azzurro, che aggiunge anche 5 rimbalzi e 4 assist alla sua prestazione, è immarcabile nei primi 10′ dove va a segno con 12 punti, Harrell (23), Harris (23) e Lou Williams (27) fanno il resto. La partenza dei californiani è a rilento e gli Hornets restano agganciati grazie a Kemba Walker, ma quando nella terza frazione coach Rivers decide di mandare in campo Harrell il match si spacca e i Clippers volano sul +20 a 7′ dalla sirena finale. Il resto è garbage time.

Basket, Nba: Thompson trascina Golden State, Clippers avanti con super Gallinari

Una stoppata di Gallinari

DENVER SI RIALZA SUBITO – Restando a Ovest, Denver (27-12) rialza la testa dopo il ko di Houston e risponde alla vittoria di Golden State sbancando Miami 103-99. In un match equilibrato e deciso nel finale da Nikola Jokic, coach Malone deve ringraziare la stella serba che in un finale concitato recupera gli Heat (19-20) volati sul +6 con Richardson e risponde, grazie anche al contributo di Paul Millsap, ai canestri di Bam Adebayo (11 dei suoi 13 punti messi a segno negli ultimi 12′), prima di infilare il floater decisivo a 2″ dalla sirena.

Basket, Nba: Thompson trascina Golden State, Clippers avanti con super Gallinari

Toronto-Atlanta: Serge Ibaka schiaccia

LE ALTRE GARE – Sesta vittoria consecutiva per Toronto (31-12) che si riprende momentaneamente la vetta a Est battendo 104-101 Atlanta (12-38). I canadesi, che per la prima volta dal 9 dicembre possono schierare insieme in campo Kyle Lowry e Kawhi Leonard, devono ringraziare soprattutto l’ex Spurs, autore di 31 punti e 6 assist. Tutto facile per Philadelphia (27-14) contro Washington con i Wizards (16-25) travolti 132-115 nonostante i 28 punti di Beal. Meglio di lui fa Shamet, 29, mentre Embiid chiude con 20 punti, così come Butler. Da segnalare la prima vittoria dei Minnesota Timberwolves (20-21) targati Ryan Saunders. Il coach che ha preso il posto di Tom Thibodeau, guida i suoi alla vittoria sul parquet degli Oklahoma City Thunder (25-15), battuti 119-117. Chiudono il successo esterno di Indiana (27-13) in casa di Cleveland (8-33) per 123-115 e quello interno di Phoenix (10-32) su Sacramento (20-21) per 115-111.

I RISULTATI – Cleveland Cavaliers-Indiana Pacers 115-123; Philadelphia 76ers-Washington Wizards 132-115; Miami Heat-Denver Nuggets 99-103; Toronto Raptors-Atlanta Hawks 104-101; Oklahoma City Thunder-Minnesota Timberwolves 117-119; Phoenix Suns-Sacramento Kings 115-111; Golden State Warriors-New York Knicks 122-95; Los Angeles Clippers-Charlotte Hornets 128-109.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *