Ciclismo, Coppa Agostoni: vento dell’est, Riabushenko precede Lutsenko


ROMA – Soffia il vento dell’Est sulla 73a Coppa Agostoni. Il bielorusso Alexandr Riabushenko (UAE Emirates) ha vinto la prima tappa del Trittico Lombardo superando in una volata a due il kazako Alexey Lutsenko (Astana), mentre il russo Nikolay Cherkasov (GazProm Rusvelo) ha completato il podio. In fuga a 50 chilometri dal traguardo insieme a Lutsenko, il ventitreenne di Minsk si è alternato regolarmente con l’avversario per staccare un gruppetto di dieci inseguitori e poi lo ha superato allo sprint di Lissone, sede di partenza e arrivo della gara. Inutile il tentativo degli avversari di rientrare, l’unico ad avvicinarsi è stato Cherkasov che ha chiuso con 30 secondi di ritardo. Per Riabushenko è la prima vittoria in carriera tra i professionisti, al termine di una stagione che lo ha visto emergere come uno dei migliori talenti in circolazione.

Sorride la scuola dell’Est Europa con due under 24 sul podio, meno quella italiana. Lorenzo Rota (Bardiani CSF) è arrivato quarto vincendo la volata del gruppo inseguitore davanti a Giovanni Visconti (Neri Selle Italia KTM). Entrambi possono festeggiare i punti portati a casa per la Ciclismo Cup, competizione che riunisce diciannove gare nazionali e regala alla squadra vincitrice il titolo di Campione d’Italia, ma l’Androni Giocattoli Sidermec sembra ormai irraggiungibile nonostante le cadute di Gavazzi e Cattaneo.

Archiviata la Coppa Agostoni, il Trittico Lombardo continua domani, domenica 15 settembre, con la 101a Coppa Bernocchi (diretta dalle 15:00 su Repubblica Tv Sport). 200 i chilometri che i ciclisti dovranno affrontare con un finale aperto alla volata di gruppo. Occhi puntati su Elia Viviani, oggi distante dai primi, che potrebbe tentare l’ultimo sprint per chiudere al meglio la sua brillante stagione.

ORDINE D’ARRIVO
Alexandr Riabushenko 4:46:18
Alexey Lutshenko ”
Nikolay Cherkasov 0:31
Lorenzo Rota 1:20
Giovanni Visconti ”
Warren Barguil ”
Giulio Ciccone ”
Fausto Masnada ”


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/ciclismo/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *