Ciclismo, mondiali: freccia Dygert domina le olandesi. Tris storico per Bjerg


HARROGATE – Una freccia nella pioggia. In una giornata caratterizzata dal forte maltempo, tale da indurre gli organizzatori a ritardare la partenza della prova di ben 40 minuti, la statunitense Chloe Dygert ha letteralmente dominato la cronometro femminile Elite e valida per i Mondiali di ciclismo nello Yorkshire. Dygert, che ha coperto i 30,4 km da Ripon a Harrogate in 42’11”, ha rifilando 1’32” e 1’53” alle favorite olandesi Anna Van Der Breggen e Annemiek Van Vleuten, quest’ultima campionessa uscente. Una impresa quella della giovane americana, atleta proveniente dalla pista ed allenata da una leggenda della crono, la tre volte campionessa olimpica (2008, 2012 e 2016) Kristin Armstrong. Lontane le azzurre in gara: Elisa Longo Borghini17esima con un ritardo di 4’35”, Vittoria Bussi 35esima a 6’28”.

Under 23 maschile, terzo trionfo di Bjerg

Le condizioni meteo al limite del consentito non hanno fermato, nella prova a cronometro maschile Under 23, l’appuntamento con la storia di Mikke Bjerg, che conquista il suo terzo titolo mondiale consecutivo, dopo quelli del 2017 a Bergen e 2018 ad Innsbruck. Il danese ha preceduto la coppia statunitense Ian Garrison, secondo a 26″45 e Bradon McNulty, a 27″69. Lontani dalle prime posizioni i  due azzurri Antonio Puppio e Matteo Sobrero. Il primo ha concluso al 22° posto, con il tempo di 42’45″44, a 2’25” dal danese. Sobrero, che ha scontato anche una foratura a metà percorso, 27° con il tempo di 43’08″47, a 2’48”.

 


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/ciclismo/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *