Ciclismo, trofeo Matteotti: Trentin vince, è in forma mondiale


PESCARA – Matteo Trentin si è aggiudicato la 76/a edizione del Trofeo Matteotti, ultima prova prima del Mondiale su strada. Sul tracciato di 15 km a Pescara, con partenza e arrivo da piazza Duca degli Abruzzi, per un totale di 195 km,  il 30enne corridore della Mitchelton-Scott, in gara con la maglia della Nazionale, ha preceduto, nell’ordine, il costaricano Andrey Amador e Daniel Savini confermandosi in ottima forma prima della prova in linea iridata.
 

Trentin: “Spero che questa vittoria mi porti fortuna. Ringrazio Fabbro”

Soddisfatto a fine gara Trentin: “Spero sia una vittoria fortunata: è stata una buonissima gara, con una fuga che ci ha fatto partire subito bene. Una fuga di gamba con Fabbro che è partito per primo. Pensavo ad una fuga con più persone, ma ci siamo gestiti molto bene anche perché è stata una gara dura. Alla fine è andata bene, per me è stato un allenamento importante e devo dire grazie a Matteo Fabbro”.

Cassani: “Gli è andata bene, aveva attaccato troppo presto” 

Il ct Davide Cassani applaude Trentin ma ha anche qualcosa da rimproverargli: “È stato un buon allenamento per Trentin che ha anticipato tutti sul traguardo, andando a vincere dopo essere stato quasi sempre in fuga. È stata un buon allenamento (in funzione dei Mondiali, ndr) perché questa è stata una corsa impegnativa e, alla fine, vincere è sempre importante. Devo dire che ha deciso di attaccare un po’ troppo presto e gli è andata bene grazie anche all’ottimo lavoro di Matteo Fabbro. Ho visto bene anche Ciccone”.

 


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/ciclismo/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *