Ciclismo, Vuelta: assolto di Gilbert. Roglic si conferma in rosso


ROMA – Alla Vuelta è il giorno di Philippe Gilbert (Deceuninck-Quick Step). Il belga ha vinto la dodicesima tappa, 171,4 km da Circuito de Navarra a Bilbao, precedendo di pochi secondi gli spagnoli Aranburu e Barcelò. L’epilogo in una giornata caratterizzata da una fuga di uomini fuori classifica con il lasciapassare del gruppo. Nel tratto conclusivo c’è l’attacco poderoso da parte di Gilbert, che a trentasette anni firma un’altra importante vittoria in una grande corsa a tappe. “Provo una bellissima sensazione, qui nei Paesi Baschi si respira sempre un’atmosfera speciale, sono felice -è il primo commento di Gilbert-. Ovviamente questa vittoria è importante, la forma è sicuramente buona in una Vuelta che fin qui è stata molto dura”. Nella fuga anche Valerio Conti, che però non è riuscito a brillare nel tratto conclusivo: “Sinceramente dopo il Giro d’Italia sono stato fermo un mese e ora non riesco ad avere le stesse ottime sensazioni. Ma spero di sbloccarmi dopo questo risultato positivo”

Un’altra giornata abbastanza tranquilla per Primoz Roglic. Lo sloveno della Jumbo-Visma conserva la maglia rossa, tenendo con disinvoltura il passo dei più diretti rivali in classifica anche sullo strappo conclusivo. Restano dunque invariati i distacchi in classifica generale: Valverde è secondo a 1’52”, Lopez terzo a 2’11” e Quintana quarto a 3’00”. Venerdì in programma la tredicesima tappa, 166,4 km da Bilbao a Los Machucos. Monumento Vaca Pasiega. E’ frazione di alta montagna con diverse asperità e la salita finale dell’Alto de los Machucos di categoria Especial. “La chiave è avere fiducia, ma anche la forza per arrivare fino in fondo – le parole di Roglic-. Noi siamo fiduciosi, la squadra ha dimostrato di essere molto forte anche oggi e domani di sicuro mi aspetto degli attacchi sulle tante salite di giornata”.

ORDINE D’ARRIVO
1. Philippe Gilbert     (Bel, Deceuninck-Quick Step) in 4h36’44”
2. Alexander Aranburu   (Esp, Caja Rural-Seguros)           a 3″
3. Fernando Barcelo     (Esp, Euskadi-Murias)               s.t.
4. Josè Rojas           (Esp)                              a 22″
5. Nikias Arndt         (Ger)                              a 26″
6. Tosh Van der Sande   (Bel)                              a 29″
7. Cyril Barthe         (Fra)                               s.t.
8. Manuele Boaro        (Ita)                               s.t.
9. Tim Declercq         (Bel)                               s.t.
10. Valerio Conti        (Ita)                               s.t.
17. Alejandro Valverde   (Esp)                            a 3’02”
19. Nairo Quintana       (Col)                               s.t.
24. Primoz Roglic        (Slo)                               s.t.
28. Miguel Angel Lopez   (Col)                               s.t.
109. Fabio Aru           (Ita)                           a 17’56”
CLASSIFICA GENERALE
1. Primoz Roglic       (Slo, Jumbo-Visma)  in 44h52’08”
2. Alejandro Valverde  (Esp, Movistar)          a 1’52”
3. Miguel Angel Lopez  (Col, Astana)            a 2’11”
4. Nairo Quintana      (Col)                    a 3’00”
5. Tadej Pogacar       (Slo)                    a 3’05”
6. Carl Fredrik Hagen  (Nor)                    a 4’59”
7. Rafal Majka         (Pol)                    a 5’42”
8. Nicolas Edet        (Fra)                    a 5’49”
9. Dylan Teuns         (Bel)                    a 6’07”
10. Wilco Kelderman     (Ned)                    a 6’25”
54. Fabio Aru           (Ita)                   a 57’48”

 


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/ciclismo/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *