Cocainomane a 9 anni, raddoppiati i minorenni in cura



Non sapeva se fosse un dolce speciale, zucchero a velo dal sapore insolito, una la polvere magica delle fate che leggeva ogni giorno e che dava strane sensazioni. Sapeva solo che era lì, a portata di mano, e senza divieti. Vedeva i genitori tirarla su dal naso invece che metterla in bocca, senza neppure nascondersi troppo da lei, e lasciarne in giro piccole strisce bianche. Ha pensato fosse normale, permesso, sicuro. A quell’età ci si fida dei grandi, sopratutto se sono genitori. Lei aveva solo nove anni  quando ha cominciato a fare uso di cocaina ora, a 13, è dipendente e forse riuscirà ad uscire dal suo quotidiano di assuefazione grazie ad acuni conoscenti che l’hanno portata al Sert di Pontedera.

La storia di questa ragazzina, che chiameremo Laura, è stata raccontata oggi sulle pagine de Il Tirreno. Ed è l’ennesima drammatica conferma di un fenomeno già denunciato e che diventa sempre più rilevante: minorenni, ragazzi neppure usciti dalle scuole medie che si ritrovano consumatori di cocaina, o eroina.
Secondo i dati raccolti dal settimanale l’Espresso,  che nei mesi scorsi ha fatto una approfondita indagine in tutt’Italia su quanti ragazzi sono stati presi in carico dai Servizi sanitari locali,  il numero dei piccoli in cura negli ultimi 5 anni è quasi ovunque raddoppiato. Anche i Tribunali per i minorenni registrano un’impennata di baby consumatori: quasi tutti italiani, iniziano ad assumere droga in media a 12 anni. Dati impressionanti: solo nell’ultimo anno i minorenni presi in carico dai servizi ambulatoriali della Lombardia per la cura delle dipendenze sono stati quasi novecento. Discorso cambia di poco nel Lazio. Gli under 18 in cura per tossicodipendenza sono schizzati a quasi 300 nell’ultimo anno. Erano 78 cinque anni prima.
Ancora più impressionante la forbice degli ultimi due anni: da 27.718 del 2015 a 38.613 del 2017, ovvero +39% . E’ una vera impennata l’aumento dell’uso di droga fra i minorenni: quadruplicato il consumo, che è invece raddoppiato per gli adulti. Questo racconta il nono libro bianco sulle droghe, presentato in occasione della Giornata internazionale contro il narcotraffico, del giugno scorso.


http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *