Coric: ”Arrivato alla Roma per forza? Ma se il mio sogno è restarci”


ROMA – Giallo famigliare in casa Coric. Miljenko Coric, padre e agente di Ante, centrocampista della Roma, ha svelato alcuni particolare del passaggio del figlio nella capitale: “Volevamo lasciare a tutti i costi la Dinamo Zagabria che si era comportata nel peggiore dei modi. Avremmo accettato tutto tranne l’Italia e la Francia, ma purtroppo non abbiamo avuto scelta e siamo stati costretti ad accettare la Roma per andarcene il prima possibile”.

“ONORATO DI ESSERE QUI” – Immediata la rettifica del 21enne mediano croato attraverso Instagram: “Le dichiarazioni attribuite a mio padre, per cui saremmo stati costretti ad accettare la Roma, non sono mai state rilasciate né da lui né da me. Sono stato onorato sin da subito dell’opportunità di vestire la maglia della Roma e il mio obiettivo è continuare a farlo più a lungo possibile. So che dovrò continuare a lavorare duramente per ottenere questo scopo. Il mio desiderio è restare qui”.

LE GERARCHIE DI DI FRANCESCO – Torniamo a Coric senior. L’agente di Ante sembra escludere la cessione in prestito del proprio figlio: “La Roma non lo lascerà partire. Ci sono offerte ma che non saranno prese in considerazione. Di recente ho contattato Di Francesco per chiedergli informazioni sulla crescita di Ante, mi ha risposto che al momento ci sono tre giocatori italiani che sono sopra di lui nelle gerarchie. La stagione però è lunga, il club gioca tre competizioni e che quindi ci saranno possibilità di vederlo in campo”. Magari già nella sfida di Coppa Italia di lunedì prossimo contro la Virtus Entella.


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *