Dl crescita, Zingaretti sulle assenze del Pd in aula: “Servono spiegazioni”


“È chiaro che qualcuno dovrà spiegare che cosa è accaduto ieri”. Risponde così il segretario del Pd Nicola Zingaretti da Reggio Calabria, dove sta partecipando alla manifestazione dei sindacati sul sud, a una domanda dei cronisti sulle assenze tra i deputati del Pd in occasione del voto di ieri alla Camera sul decreto crescita.

Ieri in aula infatti a sommare gli interi gruppi che si erano dichiarati contrari al decreto (111 Pd, 104 Fi, 33 Fdi, 14 Leu e 24 gruppo Misto) i no sulla carta sarebbero dovuti essere ben 286. Ma i voti contrati sono stati invece solo 33 e 49 gli astenuti. Il provvedimento è dunque passato anche grazie alle clamorose assenze delle opposizioni. Assenze di cui nel Pd ora il segretario chiama a rendere conto.

Il calendario – venerdì sera, primo giorno d’estate – ha evidentemente prevalso sulla politica di chi sostiene che il governo è finito e bisogna andare a votare al più presto.

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *