Doctor House: ma cosa ha visto nella foto la mamma di Mirco?


Tra i colleghi che il cardiologo Savona incontrava in mensa, quello con cui più volentieri condivideva il pranzo era l’oculista Glauco Mauri, un romagnolo di bell’aspetto che doveva il nome alla passione di sua madre per il teatro. Appena seduti, i due colleghi cercavano di non parlare di medicina ma finivano sempre per discutere di casi clinici. “Ti ricordi – iniziò Mauri – di quella Chiara con la cataratta che poi aveva la malattia di Steinert? Mi è capitato un bambino ugualmente curioso e devi vedermelo perché quando gli ho messo l’atropina per dilatarlo ha fatto una bradicardia paurosa”. Savona lo interruppe subito: “La risposta è facile, è la bradicardia paradossa. L’atropina dovrebbe accelerare il battito ma la bassa dose che va in circolo con il collirio fa l’effetto opposto… tutto qui il caso?”.”Grazie maestro – fece Mauri replicando ironico – rimane comunque interessante il motivo per cui l’ho dilatata e quello che ho scoperto.

E proseguendo con una voce estremamente seria continuò a raccontare il caso molto complicato. “La madre mi porta questo Mirco di tre anni compiuti pochi giorni prima. Avevano festeggiato con torta, candeline, fotografie, e tutto il resto. Quando la giovane madre va a rivedere le foto si accorge che gli occhi non sono comese li aspettava”. “E come se li aspettava?”, chiese Savona sempre più incuriosito con molta impazienza. “Beh, uguali. O tutti e due azzurri o tutti e due rossi da flash”. Savona che sentiva il suo momento da Sherlock Holmes arrivare esclamò: “Vuoi dire che il bambino aveva leucocoria e che se n’è accorta la madre da sola?”. “Esatto, un occhio era bianco, non rosso”, disse Mauri. “Forte però questa mamma in veste di medico – osservò Savona – e tu hai pensato alla cataratta, o al peggio?”. “Sì, ho temuto il peggio e così era, ma per fortuna l’abbiamo preso in tempo per la terapia medica”, disse Mauri con soddisfazione. Savona era felice per quella madre che aveva salvato il figlio facendo diagnosi di…

Le risposte

Retinoblastoma –   Maria Elisabetta Bresadola
Glauco potrebbe essere affetto da glaucoma congenito – Fernando Agrusti
Si tratta forse di retinoblastoma? Maurizio Novak
“Savona era felice per quella madre che aveva salvato il figlio facendo diagnosi di RETINOBLASTOMA.”  – Eleonora Adami
Soffre di retinoblastoma – Giulia Barranco
La malattia di Mirco è il Retinoblastoma. – O.Marrucci
Malattia di Coats  o retinite essudativa. – dott Roberto Polisca
Penso possatrattarsi di Leucocoria. – Vanda Binello
Mirco potrebbe avere un retinoblastoma – Andrea Nava
Retinoblastoma –  Michelangelo De Falco
Mirco ha un retinoblastoma. Cristina Tantardini
Neuroblastoma  Rodolfo Grazia
Retinoblastoma  Giovanni Urso

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/salute/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *