E se le europee fossero state elezioni politiche? Una alleanza Lega-Fdi avrebbe la maggioranza


E se le Europee 2019 fossero state elezioni politiche? L’istituto di sondaggio Quorum Youtrend ha prodotto (per Cattaneo Zanetto) una simulazione sui collegi elettorali per verificare cosa accadrebbe oggi se si votasse per le Politiche sulla base dei risultati delle Europee.

Lo studio parte dalla considerazione secondo cui la nuova distribuzione del consenso alle forze politiche emersa in occasione delle Europee 2019 è completamente diversa da quella fotografata dalle Politiche 2018.
Di conseguenza, “anche la geografia del consenso è mutata. Dal momento che la legge elettorale per le elezioni politiche prevede che una quota consistente di seggi (il 36% del totale) sia assegnata mediante a collegi uninominali”, si può  vedere quale sarebbe stata la composizione del Parlamento.

La simulazione prende in considerazione 4 scenari diversi per poter stimare il risultato al variare dell’offerta politica (escluso il voto degli italiani all’estero)

Se hai difficoltà a visualizzare il contenuto nel box qui sotto, clicca su questo link per scaricare la versione pdf del documento completo

Scenario A

Le coalizioni sono le stesse delle Politiche 2018, con un centrodestra formato da Lega, Forza Italia e FDI, un centrosinistra con PD e +Europa e il Movimento 5 Stelle da solo. In questo caso la maggioranza di centrodestra avrebbe un’ampia maggioranza alla camera (402 seggi su 618) e al Senato (206 seggi su 309)

Scenario B

La Lega corre da sola, così come il M5S. Forza Italia e FDI formano una coalizione di centrodestra «ridotta». Il centrosinistra è identico allo scenario A. in questo caso la Lega non avrebbe la maggioranza in nessuno ramo del Parlamento, a meno di un’alleanza post-voto con Forza Italia e Fratelli d’Italia

Scenario C

Lega e FDI formano una coalizione «sovranista». Forza Italia corre da sola, idem il M5S. Anche qui la coalizione di centrosinistra non cambia rispetto agli scenari A e B. Qui Salvini e Meloni avrebbero la maggioranza, sia alla Camera (328 seggi) che al Senato162 seggi)

Scenario D

Contro la coalizione «sovranista» Lega-FDI si forma una coalizione «europeista» formata dal centrosinistra e da Forza Italia. In questo caso Ledga e Fratelli d’Italia non avrebbero la maggioranza nè alla Camera, nè al Senato.
Nb: in tutti gli scenari, la SVP (0,54%) è nella stessa coalizione con Forza Italia, mentre Europa Verde (2,29%) è stata sempre inserita nella coalizione di centrosinistra.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *