Fca, la Corte di Giustizia Ue conferma: “Vantaggi fiscali da Lussemburgo” – Repubblica.it


MILANO –  Il Lussemburgo ha concesso un trattamento fiscale di vantaggio alla filiale lussemburghese di Fiat, e per questo l’azienda deve restituire al Paese le minori tasse versate. È quanto ha stabilito la Corte di Giustizia dell’Unione europea, respingendo il ricorso della società e confermando la decisione della Commissione europea.

L’Antitrust comunitario nel 2015, al termine di una indagine lunga 16 mesi, aveva evidenziato che la società aveva usufruito di “un vantaggio fiscale indebito” e aveva obbligato il Lussemburgo a riscuotere da Fca le minori tasse verstae. Secondo l’esecutivo Ue, Fiat avrebbe goduto di “una riduzione indebita dell’onere fiscale per almeno 20-30 milioni dal 2012” al 2015.

Un portavoce della società ha commentato sottolineando che Fiat Chrysler Finance Europe è “delusa” dalla sentenza della Corte di giustizia Ue e “sta prendendo in considerazione i prossimi passi da compiere in merito”. “La questione non è rilevante per il Gruppo Fca”, precisa infine il portavoce.

Il governo del Granducato ha invece replicato che il Lussemburgo “prende atto della sentenza pronunciata oggi” dalla Corte di giustizia Ue, ma “analizzerà la sentenza con la dovuta diligenza e si riserva di far valere tutti i propri diritti”.

 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml

Babà Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *