Il bacio non mente mai e resiste all’età


CON IL PRIMO bacio iniziano quasi tutte le storie d’amore ed è ancora questo gesto ad accompagnare nel tempo le coppie che – anche quando sono avanti negli anni – non rinunciano a scambiarsi questo tipo di effusioni. Perché se il corpo invecchia, gli stimoli e i desideri sessuali diminuiscono, la voglia di tenerezza resta ed il bacio è con l’abbraccio il gesto d’amore che dura nel tempo. Proprio il bacio viene celebrato domani 6 luglio con la Giornata mondiale, una ricorrenza di origine british che l’anno prossimo compirà 30 anni.
 

L’emozione del primo bacio  

L’adolescenza è in genere il momento in cui si sperimenta l’emozione del primo bacio che resta poi un ricordo indelebile. “Il bacio rappresenta la concretizzazione di un’emozione. Labbra nelle labbra, fiato nel fiato, occhi negli occhi sono il ponte che congiunge il mondo interno di uno a quello dell’altro”, spiega Valeria Randone, psico-sessuologa di Catania, membro della Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica. Per l’adolescente – così come dovrebbe essere anche per l’adulto – è la forma più intima di contatto e di preliminare amoroso. “Ha un significato predittivo di quell’amore perché rappresenta il suo reale biglietto da visita. Se un bacio non funziona, non piace o non emoziona, se è intrusivo o tiepido, è improbabile che si trasformi nel tempo” prosegue la sessuologa. Insomma, un bacio non mente mai. 

Accende il desiderio a tutte le età

Con il passare degli anni, quando il desiderio sessuale cala, il bacio rappresenta un modo per mantenere viva la sessualità. “Il bacio – spiega Randone – è il primo step da cui parte la risposta sessuale, tramite il quale si accende il desiderio sessuale e lo si mantiene in vita nel tempo e nel rapporto. A tutte le età. La sua mancanza denuncia una crisi di coppia, un processo separativo in atto, o un disinvestimento emozionale da parte dei partner, o di uno dei due. Molto spesso si estingue dentro la coppia per nascere altrove, unitamente a un altro amore”.

Cosa accade quando non si bacia più

Purtroppo, il bacio per il bacio nelle coppie è sempre più raro ed è spesso solo il preludio al rapporto sessuale completo. Inoltre, non sempre viene mantenuto in vita durante tutto il tempo dell’intimità. “Al bacio andrebbe attribuito un ruolo più importante, magico e alchemico, e anche scorporato dalla vita sessuale. Non bisogna avere tanto tempo per baciarsi, lo si può fare con più facilità di un rapporto sessuale. Il bacio lascia sulla pelle e nella pelle la memoria corporea di quell’incontro” spiega la sessuologa. Ma cosa accade alla coppia che non si bacia più? “Quando il bacio latita la coppia va in crisi, oppure, come spesso accade, la coppia è in crisi e il bacio latita”, conclude Randone. Insomma, quando le coppie smettono di baciarsi, hanno smesso di amarsi e di desiderarsi. 
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/salute/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *