Il figlio di Salvini sulla moto d’acqua della Polizia diventa un caso politico. Il Pd: inaccettabile


Il video del figlio di Matteo Salvini su una moto d’acqua della Polizia a Milano Marittima pubblicato da Repubblica apre un caso politico e viene affrontato nell’Aula della Camera dei deputati.

“I mezzi delle forze dell’ordine servono a garantire la sicurezza di tutti noi e non servono a far divertire i parenti dei ministri, in questo caso del ministro dell’Interno. La notizia del figlio del ministro Salvini che usa una moto d’acqua della Polizia è inaccettabile, ed è un atteggiamento inaccettabile”, ha detto il deputato del Pd, Emanuele Fiano, parlando alla Camera.

in riproduzione….

Repubblica ha diffuso un video in cui dichiara che il figlio del ministro salvini, in vacanza a Milano Marittima, viene portato a fare un giro su una moto d’acqua della polizia, così per divertimento”, afferma la deputata del Pd, Maria Elena Boschi. “Le moto d’acqua servono alle forze dell’ordine per garantire la nostra sicurezza, non per giocare. E i poliziotti non sono baby sitter. Anziché minacciare di togliere la scorta a Roberto Saviano o Federica Angeli, Salvini usi correttamente i mezzi della polizia. Pensa di essere in un film, ma è al governo”.

“Le Forze dell’ordine della Repubblica italiana costrette a intrattenere i rampolli della famiglia Salvini. Un’umiliazione per tutti”, ha scritto su Twitter il deputato dem Andrea Romano.

Gli accertamenti della Questura

La Questura di Ravenna, nel frattempo, ha avviato accertamenti per verificare l’eventuale uso improprio di un mezzo della Polizia, dopo la pubblicazione del video.
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *