Il Papa: “Saggezza per chi governa Roma. Cittadini non si rassegnino a disagi quotidiani”


“Pensando al bene comune di questa città, ti preghiamo per coloro che rivestono ruoli di maggiore responsabilità: ottieni per loro saggezza, lungimiranza, spirito di servizio e di collaborazione. Penso anche a una grazia ordinaria che fai alla gente che vive a Roma: quella di affrontare con pazienza i disagi della vita quotidiana. Ma per questo ti chiediamo la forza di non rassegnarci, anzi, di fare ogni giorno ciascuno la propria parte per migliorare le cose”. Parla ai romani e ai loro governanti il Papa nella tradizionale preghiera all’Immacolata dell’8 dicembre in Piazza di Spagna.

Il Papa ha esortato a che “la cura di ognuno renda Roma più bella e vivibile per tutti” e che “il dovere ben fatto da ognuno assicuri i diritti di tutti”. Francesco ha anche affidato alla Vergine “i sacerdoti di questa Diocesi: i parroci, i viceparroci, i preti anziani”, “i tanti sacerdoti studenti di ogni parte del mondo che collaborano nelle parrocchie”. Ed inoltre “le donne consacrate nella vita religiosa e in quella secolare, che grazie a Dio a Roma sono tante, più che in ogni altra città del mondo, e formano un mosaico stupendo di nazionalità e culture. Veglia su questa città, sulle case, sulle scuole, sugli uffici, sui negozi, sulle fabbriche, sugli ospedali, sulle carceri; in nessun luogo manchi quello che Roma ha di più prezioso, e che conserva per il mondo intero, il testamento di Gesù: ‘Amatevi gli uni gli altri, come io ho amato voi'”, ha invocato ancora il Pontefice nella preghiera all’Immacolata.

Papa Francesco, proveniente dalla basilica romana di Santa Maria Maggiore dove ha pregato davanti all’icona mariana della Salus Populi Romani, è arrivato in Piazza di Spagna, nel centro di Roma, per il tradizionale omaggio alla Statua dell’Immacolata poco prima delle 16. Il Papa, oltre che dal cardinale vicario Angelo De Donatis, è stato accolto dal sindaco di Roma Virginia Raggi. Oltre a deporre un omaggio floreale ai piedi della statua e a pronunciare solennemente la sua preghiera alla Madonna, Francesco si è fermato a salutare i circa 100 disabili presenti, accompagnati da 120 volontari dell’Unitalsi.

Il Pontefice, al termine dell’atto di venerazione alla Madonna, ha fatto visita al quotidiano ‘Il Messaggero’ che quest’anno ha compiuto 140 anni.


http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *