In arrivo nuove emoji neutre di Google, arriva l’inclusione 3.0


ROMA – Né maschio, né femmina: sono di genere neutro le nuove emoji di Google, disponibili dalla prossima settimana sui Pixel ed entro fine anno su tutti i dispositivi che riceveranno l’aggiornamento ad Android Q. Una innovazione grafica presentata dalla società di Mountain View come un ulteriore passo verso la parità di genere o meglio verso una rappresentazione sempre più neutrale grazie a questo terzo tipo di faccine universali, nelle quali il maggior punto di differenza sono i capelli.

Neutrali ad esempio i colori dei vestiti e il tipo di accessori indossati, in modo che tutti possano identificarsi. Dalla loro creazione nel 1999 dall’azienda giapponese NTT Docomo, le emoticon sono sempre più numerose, diventando da una parte più inclusive, ma dall’altra sempre più specifiche, quindi meno universali, tagliando fuori per esclusione una parte degli utenti non ancora rappresentati. “Non li chiamiamo personaggi ‘non binari’, nè terzo genere, nè emoji asessuate, e nemmeno ‘gender neutral’.

Quest’ultima è una definizione che si potrebbe usare per i pantaloni unisex. Il nostro scopo era creare qualcosa di maggiormente inclusivo” ha spiegato alla stampa Jennifer Daniel, referente delle emoji Android presso Google. “Non penso ci fosse un modo giusto per farlo, perchè la questione del genere è complicata: non c’è modo di comunicarlo tramite una singola immagine, è un costrutto che vive dinamicamente su un ampio spettro. Non credo esista una rappresentazione definitiva, ma evitare il problema non è una soluzione” ha sottolineato la Daniel, membro del consorzio Unicode che fissa gli standard per le emoji. Probabilmente anche Apple seguirà la stessa strada proponendo un set di emoji neutre. Un primo passo significativo nella lotta agli stereotipi sui dispositivi mobili è stato compiuto nel 2016 con l’introduzione di emoji che rappresentano donne scienziate o di altri ambiti lavorativi oltre a varie sfumature nel colore della pelle e vari tipi di famiglie.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *