Incidente sulla Milano-Meda: tassista travolto e ucciso mentre cerca di aiutare i feriti


Il primo incidente poco dopo le 3 della notte, sulla superstrada Milano-Meda, all’altezza dello svincolo di Binzago, nei pressi di Cesano Maderno. Due le auto coinvolte: tra queste una Fiat 600. Lo schianto è stato molto violento, a bordo della Fiat sono rimaste, incastrate tra le lamiere, due ragazze di 16 e 26 anni. L’altra auto, responsabile dell’incidente, si è allontanata. Pochi minuti dopo è sopraggiunto un taxi: il guidatore è sceso dall’auto per prestare soccorso alle giovani a bordo della Fiat. Secondo una prima e ancora parziale ricostruzione dei fatti l’uomo, 47 anni, avrebbe anche indossato l’apposito giubbotto di sicurezza giallo per essere più visibile al buio. Purtroppo per lui, non è bastato: è stato investito da un’altra auto che nel frattempo era arrivata, forse a forte velocità, sul luogo dell’incidente. Sbalzato ametri di distanza dall’impatto, l’uomo è morto sul colpo.

Nel giro di pochi minuti sono arrivate le ambulanze del 118, i vigili del fuoco e gli uomini della Polstrada di Seregno. Sono stati prestasti i dovuti soccorsi alle vittime del primo incidente. Nessuna delle due è in pericolo di vita. Purtroppo per il tassista non c’è stato nulla da fare.
Le indagini della stradale sono subito riuscite a individuare il responsabile dell’incidente, che come detto aveva cercato di fuggire. Si tratta di un 21enne che era tornato a casa, come se nulla fosse accaduto

 


http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *