La Panda della Magliana – Repubblica.it


Quale tra queste notizie è vera? Quale falsa? Quale verosimile ma basata su una notizia vera? Giocate. A chi le indovinerà tutte, in premio una crociera tra le correnti del Pd*.

1. In campagna elettorale, Silvio Berlusconi aveva dichiarato: “Se vinciamo noi, i Cinque Stelle li prendiamo a pulire i cessi”. Ieri ha corretto il tiro: “Dopo averli visti all’opera non so se sarebbero in grado”.
2. Berlusconi ha detto che l’attuale maggioranza gli dà i brividi perché “vede gente scollacciata, coi jeans bucati, senza cravatta”. Forse era entrato nel bagno in cui si davano da fare una deputata Cinque Stelle e uno della Lega.

3. Sul sesso tra l’onorevole grillina e il collega leghista nei bagni della Camera è stato aperto un fascicolo: essendo legati da contratto, pare si configuri il meretricio.
4. Rispondendo a Berlusconi, Tony Nelli ha detto che le critiche di “nonno Berlusconi” gli confermano di essere nel giusto. Richiesto poi di definire il termine “scollacciata”, è svenuto faccia in avanti.
5. Molti applausi per il presidente Mattarella alla Prima della Scala, che quest’anno prevedeva la rappresentazione dell’Attila di Verdi. Commovente la scena in cui Attila, dopo aver saccheggiato la città di Aquileia, si allontana cantando “È colpa degli invasori precedenti”.

6. La sottosegretaria contro l’economia Castelli, informata che le Panda 1300 cc. a causa della manovra avranno prezzi da rapina, ha invitato a ripiegare sulle Panda 1000. In serata ha assunto il nome di Maria Antonietta.

7. Oggi alle 11 in piazza del Popolo l’adunata di Matteo Salvini. Per un mancato aggiornamento del software per gli ingressi, i napoletani potranno entrare solo dalla porta “colerosi” e i romani da quella “ladroni”.
8. Prosegue la querelle tra Matteo Salvini e Pamela Anderson, che l’aveva criticato con un tweet. Salvini si è vieppiù arrabbiato quando ha saputo che Anderson in Baywatch salvava la gente che affoga. Lui no.
9. Il deputato grillino Dall’Osso, affetto da sclerosi multipla, è passato a Forza Italia dopo che il M5S ha rifiutato di aumentare nella manovra i fondi per i disabili.

Ora dovrebbe pagare la penale di 100.000 euro, ma Di Maio frena. Accelererà quando Dall’Osso attraverserà fuori dalle strisce.
10. Il Decreto sicurezza prevede la cittadinanza italiana solo per chi parli correttamente la nostra lingua. Mentre scrivo, Luigi Di Maio viene accompagnato alla frontiera.
Soluzioni Vere 1, 2, 9.

Verosimili ma basate su una notizia vera tutte le altre.

* Scade il 26 maggio 2019. Come il Pd


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *