Le pagelle della crono: Roglic da 10, Dumoulin sotto la sufficienza


Roglic 10
Spettacolare, stilista della crono, scorrevole come una goccia che scende da un vetro, e in salita resistente e tostissimo. Se non si perde nella terza settimana, è un candidato serissimo alla vittoria finale. E la sua squadra, la Jumbo Visma, è prima nella classifica dei team: un dato frutto di una cronoscalata, quindi molto importante.
Nibali 8.5
Così, ci avrebbe messo la firma, ma a lui manca da morire la vittoria: la sensazione è che la mancanza sia destinata a finire presto.
Yates 8
Partito basandosi sui tempi degli altri, ha perso solo nel tratto pianeggiante, il meno favorevole. Sulla salita è stato sui tempi di Roglic. Se era un test tra scalatori, il match tra l’inglese e lo sloveno è finito in parità.
Ciccone 8
Il più veloce di tutti dai -2100 all’arrivo, cioè da dove iniziava la salita fino alla fine. L’ancor giovane abruzzese è una bella realtà e di montagne ne ha tantissime, da qui a Verona.
Dumoulin 5
Quinto in una crono non adatta, è vero: ma è sembrato pesante, in netta difficoltà alle Orfanelle, meno sicuro di un tempo.
Formolo 5
18° a 50”, quindi male. Si spera non torni Formolino proprio ora che sembrava, dopo il 2° posto alla Liegi, poter fare davvero il salto di qualità definitivo.
Sivakov 4.5
Becca più di un minuto, mentre il compagno di squadra Geoghegan Hart è 7° a 35”. Forse le gerarchie in casa Ineos sono queste.
Nishimura 3
Ottomila metri è durato il suo Giro: fuori tempo massimo.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/ciclismo/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *