Mercato: Inter e Lukaku più vicini, il Siviglia pensa a Suso. Barça pronto a cedere Coutinho


ROMA – Per l’Inter l’impasse in attacco potrebbe sbloccassi a breve. Secondo i media inglesi, infatti, Romelu Lukaku è più vicino ai nerazzurri. Appena rientrato dal tour asiatico con il Manchester United, l’attaccante belga, stando al ‘Daily Mail’, è subito ripartito per il suo Paese per incontrare l’agente e definire i termini dell’accordo con l’Inter di Antonio Conte. Il problema principale resta l’intesa tra le due società. I Red Devils valutano il giocatore 80 milioni di sterline (poco meno di 90 milioni di euro) e per questo avrebbero respinto una prima offerta di 60 milioni di euro. Secondo il tabloid britannico, però, l’affare potrebbe chiudersi intorno ai 70 milioni di sterline (circa 78 milioni di euro). Conte vuole fortemente il giocatore e lo stesso Lukaku non vede l’ora di raggiungere il club nerazzurro. La trattativa potrebbe chiudersi nei prossimi giorni.
 

Miranda rescinde con l’Inter, andrà allo Jiangsu

Intanto l’Inter lavora in uscita cercando di sfoltire la rosa. E’ stato lo stesso club milanese a comunicare di aver raggiunto l’accordo per la risoluzione consensuale del contratto con Joao Miranda, che si accorderà con lo Jiangsu Suning. “Oggi termino il mio viaggio in questo grande e glorioso club – ha salutato il difensore brasiliano su Twitter -. Una società che mi ha accolto con grandissimo affetto. Sono molto grato per tutto cio’ che ho vissuto qui, in questi meravigliosi 4 anni. Voglio ringraziare tutti. E’ stato un onore vestire la maglia dell’Inter e potete essere certi che ovunque andrò tiferò sempre per voi!”.
 

Il Siviglia pensa a Suso e Luis Alberto, il Milan insiste per Correa

Il Siviglia di Monchi guarda con interesse al mercato italiano. Nonostante la smentita del ds ex Roma nel mirino del club andaluso c’è Suso, valorizzato da Julen Lopetegui nelle varie selezioni giovanili spagnole. E ora Monchi starebbe valutando la possibilità di ricongiungere i due, anche se per la fascia la prima scelta resta l’olandese Bergwijn. Monchi non si sbilancia neppure su Luis Alberto: “Non mi piace parlare dei giocatori delle altre squadre. E’ nato qui a Siviglia, ma io rispetto la Lazio e non voglio innescare una bomba. Devo pensare ai nostri giocatori”. Dalla cessione di Suso il Milan potrebbe ricavare i soldi per arrivare all’attaccante dell’Atletico Madrid Angel Correa, che resta il primo obiettivo per il reparto avanzato. La trattativa prosegue e potrebbe concretizzarsi indipendentemente dalla cessione dello spagnolo, come conferma la presenza odierna nella sede del club rossonero di Augustin Jimenez, agente del giocatore.
 

Barcellona, Malcom e Coutinho sul mercato

Il Borussia Dortmund si fa sotto per Malcom. Secondo la stampa catalana, i gialloneri avrebbero presentato una proposta attorno ai 42 milioni di euro, più o meno la cifra investita un’estate fa dal Barcellona per strappare il 22enne attaccante brasiliano alla Roma. Malcom nella scorsa stagione ha trovato poco spazio e potrebbe decidere di cambiare aria visto che, con l’arrivo anche di Griezmann, rischia un’altra stagione ai margini. Sul mercato, intanto, è finito anche Philippe Coutinho. Il Barcellona è pronto a cederlo, ma solo a determinate condizioni. Acquistato per 135 milioni dal Liverpool, il brasiliano ex Inter viene valutato dai blaugrana almeno 120 milioni di euro, una cifra comunque imponente come del resto l’ingaggio di circa 14 milioni a stagione. Secondo il ‘Mundo’, il Barcellona ritiene che soltanto United, City e Psg potrebbero puntare sul brasiliano.
 

L’Atletico non molla James Rodriguez

“So che a molti nostri tifosi piacerebbe e anche alcuni nostri giocatori ritengono possa darci quel qualcosa in più dal punto di vista qualitativo”. Miguel Angel Gil Marin, amministratore delegato dell’Atletico Madrid, ai microfoni della ‘ESPN’ conferma l’interesse per James Rodriguez. “Mi risulta che piaccia anche a Simeone, che James non voglia rimanere al Real e che lo stesso Real non voglia che resti, ma devono verificarsi determinate condizioni perché il suo arrivo sia possibile. Di sicuro sarebbe bello se venisse da noi, ma dipende molto dal presidente del Real”.
 

City, Guardiola non esclude la pista Dani Alves

Guardiola sta seriamente pensando di portare Dani Alves al Manchester City: “Conosciamo la sua situazione. E’ un giocatore incredibile e una persona straordinaria, ma abbiamo già due ottimi esterni destri”. Queste le parole del tecnico spagnolo che lascia intendere che per ingaggiare il 36enne terzino brasiliano deve prima muoversi qualcosa in uscita. La cessione di Danilo potrebbe essere la chiave per sbloccare la situazione.
 

Fiorentina e Atalanta su Rafinha, ma c’è anche il Valencia

Un derby italiano e il Valencia come terzo incomodo. Rafinha continua a essere al centro del mercato e sulle sue tracce non ci sono solo Fiorentina e Atalanta, ma anche il club spagnolo. Per la stampa catalana il brasiliano, ex Inter, preferirebbe giocare  al Mestalla, ma la corsa è ancora aperta. Spetta dunque ai viola e agli orobici cercare di convincerlo a ritornare in Italia. L’Udinese, intanto, ha ufficializzato l’arrivo dell’attaccante Ilija Nestorovski. Il centravanti macedone ha firmato un contratto di tre anni con opzione per il quarto. Ancora un rinnovo, invece, in casa Torino: è quello del 22enne brasiliano Lyanco, che si è legato ai granata fino al 30 giugno 2024.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/calcio/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *