Monrupino, furgone di passeur con 18 migranti contro alcune auto: 16 feriti, uno grave


TRIESTE. Sfuggivano a un controllo della polizia e sono andati a sbattere contro una macchina con a bordo tre donne. Era un furgone bianco con targa italiana carico di una ventina di migranti pachistani. E’ di 16 feriti di cui alcuni in gravi condizioni il bilancio dell’incidente stradale avvenuto nella zona di Monrupino, sul Carso triestino, dove i passeur provenienti dalla vicina Slovenia abbandonano migranti dopo averli accompagnati oltre confine.

Ricostruita la dinamica dell’incidente:  il passeur che stava guidando il furgone con a bordo i 18  migranti, si è schiantato frontalmente, dopo una doppia curva, contro un’auto. Era in fuga dopo essersi visto intercettato da alcune volanti dell’Arma dei Carabinieri. Il mezzo ha centrato frontalmente una Skoda rossa con targa slovena nel senso opposto. Ci sarebbero complessivamente 16 feriti (uno grave): 14 migranti, 2 passeur e le tre occupanti dell’altra vettura. Sul posto tre ambulanze di cui una da Monfalcone e un’automedica con l’elisoccorso. Nessun ferito tra i militari dell’Arma. La zona è quella del carso triestino dove i passeur provenienti dalla vicina Slovenia abbandonano i migranti dopo averli scaricati oltreconfine.

Tutti i mezzi disponibili da parte del pronto soccorso del 112 sono stati fatti convergere nell’area interessata compreso l’elisoccorso. I tempi di soccorso – comunica la sala operativa di Palmanova –  per i codici non urgenti dell’area di Trieste sono destinati quindi ad allungarsi fino al termine dell’emergenza.
 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *