MotoGp, dominio Yamaha a Misano. Libere a Vinales, quarto Rossi


MISANO – Dominio Yamaha nella prima giornata di prove libere del Gp di San Marino: 4 moto di Iwata nelle prime 5, in mezzo c’è Marquez. Meno brillanti le Ducati. La rinnovata pista romagnola sembra abbia perso un po’ di grip, e si sa che con certe caratteristiche le M1 vanno a nozze: Vinales è il più veloce (1’32″775), la versione satellite targata Petronas di Quartararo insegue a soli 57 millesimi. Il campione del mondo in carica ha fatto girare bene la sua Honda, mostrando un gran passo: ma sul giro secco, con le gomme nuove, Marc si deve “accontentare” del 3° crono a -0″396. Poi c’è Valentino Rossi, il solo del team ufficiale a montare le novità provate negli ultimi test: col forcellone in carbonio e un altro scarico rispetto a Maverick, il Doc chiude 4° a 695 millesimi (1’33″470) e sta davanti all’allievo prediletto, quel Morbidelli che con la seconda Petronas piazza un incoraggiante 5° tempo (1’33″524) a 4 decimi e mezzo da Vinales.

Pol Espargarò si conferma in discreta forma con la Ktm, ma il suo distacco comincia già a farsi sensibile: 849 millesimi. E le Rosse? Pagano quasi un secondo. Petrucci è il miglior pilota della squadra ufficiale, il suo 1’33″728 gli vale un 7° posto a 9 decimi e mezzo, anche Dovizioso entra nelle virtuali Q2: il forlivese, 2° in classifica a 78 punti da Marquez e reduce da uno sfortunato gp a Silverstone, segna l’8° crono (1’33″826) perdendo un secondo e 51 millesimi dal più veloce. Nelle prime 10 anche la Suzuki di Rins e Crutchlow, che corre con la Honda del team di Lucio Cecchinello. Aleix Espargarò, 11°, si conferma il miglior pilota delle Aprilia (Iannone è lontanissimo, 21° a un secondo e 6 decimi), poi Zarco, Nakagami, ed ecco un terzetto Ducati – Bagnaia, Pirro e Miller, dal 14° al 16° posto). Per ora continua il calvario di Lorenzo, che cerca di recuperare dalle fratture vertebrali e con la Honda ufficiale è 17° a -1″364.


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/motogp/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *