MotoGp, libere Aragona: Vinales davanti a Rossi, ma è Marquez a impressionare


ALCANIZ – Domani dicono pioverà sull’arida Aragona, e allora oggi valeva la pena di chiudere tra i primi 10 per assicurarsi il passaggio alle Q2: Valentino e Dovizioso ce l’hanno fatta, in maniera diversa. Brillante nel finale il Doc, che chiude col 2° crono (1’48”071) a soli 57 millesimi dal compagno di squadra Vinales (1’48”014). Un po’ in difficoltà il Dovi, 8° a quasi mezzo secondo. Le Yamaha continuano ad andare forte, lo dimostra la terza posizione provvisoria di Quartararo, a un decimo da Maverick. Marquez è “solo” 4°, ma come al solito non fa testo anche perché non ha sentito il bisogno di provare il time attack nel finale delle Fp2: caduto alla curva 8 nella seconda sessione di libere, il Cannibale ancora una volta ha impressionato per il passo. In mattinata aveva rifilato distacchi imbarazzanti al resto dei piloti, roba da arrendersi subito.

Nel pomeriggio, forte di tanta sconcertante superiorità, il campione del mondo in carica ha preferito lavorare solo in prospettiva gara. E comunque gli basta per essere tra i migliori. Si conferma in gran forma Pol Espargarò con la Ktm, poi c’è Miller che è il miglior ducatista: l’australiano segna un 1’48”442 che per ora gli vale il 6° posto. Dopo Crutchlow è il turno di Dovizioso: 1’48”477, a 463 millesimi da Vinales. Chiudono le virtuali Q2 la miglior Suzuki (Mir) e l’Aprilia di Aleix Espargarò. Fuori Rins (11°), ancora in difficoltà Petrucci (12° a -0”859), Morbidelli (14°), Iannone (15°). Lontanissimo Bagnaia, 21° a quasi 2 secondi e appena preceduto da Lorenzo con la Honda.


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/motogp/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *