Notti bianche, speed date, partite di calcio. Nella campagna per le europee i partiti si appellano alla fantasia  – Repubblica.it


Il Pd di Zingaretti si è inventato le notti bianche per l’Europa. Gli italiani incerti sono quasi 12 milioni secondo Euromedia di Alessandra Ghisleri, ma soprattutto i sondaggisti rilevano che in vista del voto per le europee del 26 maggio di tutto si parla tranne che di Europa. Ragione per cui il segretario dem spinge sull’acceleratore delle iniziative attraenti e che soprattutto entrino nel merito. 

Da stasera a Roma – ore 19,30 in piazza San Cosimato a Trastevere – letture sull’Europa, spettacoli, discorsi dei candidati della circoscrizione Centro, tra i quali Davide Sassoli e Simona Bonafè, in prima linea Zingaretti che ha già fatto una cinquantina di iniziative in giro per l’Italia e altrettante ne ha in programma. Le notti bianche per l’Europa si terranno anche a Palermo, Milano, Napoli. Mobilitazione fino a domenica.

Non è solo il Pd a cercare di smuovere le acque degli elettori poco attratti da tutto ciò che riguarda l’Europa e per i quali comizi e dibattiti tv hanno poco appeal. Forza Italia ad esempio, ha organizzato un torneo di calcio per l’Europa che si è appena concluso. Ha riguardato i giovani forzisti nel Nord Ovest, tra Lombardia, Piemonte, Liguria  e Valle d’Aosta. Per i senior forzisti altra trovata: rassegne itineranti di libri sulla politica e la Ue. Maria Stella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera commenta: “I cittadini non sentono moltissimo queste elezioni anche perché si parte parlando dell’Europa e si finisce con la politica interna. Noi ci proviamo a stare sul tema dell’Europa anche con iniziative insolite”.

E creativo è lo “speed date”, l’evento di una serata speciale che hanno voluto i candidati di +Europa. Si è tenuto ieri sera nella sede dei Radicali italiani a Roma. Stesso format di quando si cerca l’anima gemella. Questa volta però la posta in gioco è da chi si vuole essere rappresentati a Strasburgo. Tutti a turno attorno al tavolo: elettori e candidati. Due minuti ciascuno per le domande. “Se le hai provate tutte, ma non è mai andata bene perché c’è chi ha tradito la tua fiducia o deluso, allora prova a cercare la tua anima gemella politica”: questo il manifesto di “speed date” che dovrebbe essere in calendario  anche nelle altre città. C’erano da Silvja Manzi a Marco Taradash e anche Riccardo Magi.

E tra le attrattive pro Europa c’è la campagna di Europa Verde che prevede di piantare gli alberi. Lo spiega Pippo Civati, leader di Possibile, e candidato a Milano e a Roma: “Metà delle donazioni raccolte sarà utilizzata per piantare altri alberi, così funziona: se si versano due euro, uno va per una pianta”. Lo slogan del fundraising dei Verdi del Girasole è: “Per noi le piante non sono una metafora o un simbolo elettorale”. Un altro modo per coinvolgere.
 


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *