Palermo, la retrocessione del club rosa. Giorgetti attacca la giustizia sportiva



Palermo, la retrocessione del club rosa. Giorgetti attacca la giustizia sportiva

Il sottosegretario alla presidenza del consiglio: “Vicenda che imbarazza, io avrei atteso l’appello prima di far partire i play-off. Il sistema va riportato a un criterio di serietà”


“La giustizia è giusta quando tempestiva. Balza agli occhi che, dopo tre anni, la decisione sia arrivata l’ultimo giorno di campionato. E’ una cosa che francamente imbarazza”. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, critica la giustizia sportiva, dopo la decisione del tribunale della Federazione calcio di condannare il Palermo alla retrocessione in serie C. “Credo che tutto il sistema debba essere riportato a un criterio di serietà”, ha detto il sottosegretario, che ha anche la delega allo Sport, nel corso di una conferenza stampa alla Camera. Secondo Giorgetti la decisione di far partire immediatamente i play-off di serie B “sembra uno strumento adottato per rendere ineffettivi o superflui i successivi gradi del giudizio: io credo, senza voler influenzare nessuno, che il secondo grado si debba aspettare prima di trarre conclusioni definitive”.
 

15 maggio 2019 – Aggiornato alle



http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi