Pompeo al Cairo ripudia Obama e attacca l’Iran


IL CAIRO – Gli Stati Uniti non si disimpegneranno dal Medio Oriente ma puntano prima di tutto a mettere un freno all’ascesa dell’Iran nella regione. E’ un rovesciamento a tutto campo della dottrina di Barack Obama quello che il segretario di Stato Usa Mike Pompeo ha fatto al Cairo, in un discorso tenuto nella stessa università dove nel 2009 Obama aveva infiammato la platea presente e l’intera regione proponendo l’apertura di una nuova era fra gli Stati Uniti e la regione. “Ricordate bene che – ha detto Pompeo – in questa stessa città un altro americano di fronte a voi ha detto che dopo l’11 settembre il mio Paese ha abbandonato i suoi ideali, soprattutto in Medio Oriente. Che serviva un nuovo inizio. I risultati di questo errore di giudizio sono stati disastrosi”. “Presentandoci come parte di ciò che affligge il Medio Oriente, siamo stati timidi nel portare avanti le nostre posizioni quando i tempi e i nostri alleati lo hanno richiesto”.

Il segretario di Stato ha sottolineato che gli Stati Uniti non si disimpegneranno dal Medio Oriente e puntano a bloccare le esportazioni petrolifere iraniane per far pressione su Teheran e i suoi alleati. “Gli Stati Uniti non si ritireranno e rimarranno al vostro fianco per sbarazzarsi dell’Isis a Idlib e nelle altre zone” dove lo Stato islamico é ancora presente, ha detto. “Lavoriamo per fermare le esportazioni petrolifere dell’Iran, affinché scendano a zero”, ha dichiarato. “Il presidente Trump si é sbarazzato dello sbagliato accordo nucleare” e “tale accordo non avrebbe dovuto essere concluso”, ha concluso criticando ancora la presidenza Obama. “La nostra campagna contro l’Iran prende di mira anche gli alleati” di Teheran, Hezbollah incluso.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/esteri/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *