Premi Fifa: Ronaldo diserta, Klopp il miglior allenatore, dell’ungherese Zsòri il gol più bello


Cristiano Ronaldo diserta la cerimonia di Milano del “Best Fifa Football Award 2019“. L’asso della Juventus è infatti rimasto a Torino, ufficialmente per curare l’affaticamento all’adduttore, l’infortunio per cui non è stato convocato da Sarri per la gara di domani contro il Brescia. Ronaldo è in corsa per il premio di miglior giocatore dell’anno assieme a Virgil Van Dijk del Liverpool (il favorito per questo riconoscimento) e Lionel Messi del Barcellona.

Alla Scala di Milano c’è una parata di stelle: da Leo Messi a Kilyan Mbappè, da Frank De Jong a Matthij de Ligt, da Marcelo a Luka Modric. Tanti anche i dirigenti e allenatori, a partire dal presidente della FIGC Gabriele Gravina al ct della Nazionale Roberto Mancini. La dirigenza del Milan al completo con il presidente Paolo Scaroni, l’ad Ivan Gazidis e Zvonimir Boban. Per l’Inter presente il presidente Steven Zhang con gli ad Alessandro Antonelli e Beppe Marotta, il vicepresidente Javier Zanetti. Presente anche il presidente del Real Madrid Florentino Perez e il ds del Barcellona Eric Abidal. Fra i grandi del passato hanno sfilato sul ‘green carpet’ Ronaldo il Fenomeno, Roberto Carlos, Dunga, Fabio Capello, Samuel Eto’o, Cafù e Van Basten.

Assegnato a Daniel Zsori il ‘Puskas Award 2019’, per il gol più bello dell’anno. Il 18enne ungherese si è guadagnato il riconoscimento grazie alla spettacolare rovesciata con cui è andato a segno il 16 febbraio scorso durante Debrecen-Ferencvaros nel massimo campionato ungherese. Oggi al Fehervar, l’ex Debrecen si è fatto preferire a Lionel Messi, in lizza per il pallonetto con cui ha beffato il Betis in campionato lo scorso 17 marzo, e Juan Fernando Quintero, autore di una magistrale punizione durante River Plate-Racing nella serie A argentina il 10 febbraio scorso. In lizza, inizialmente, c’erano 10 gol fra cui anche il tacco di Quagliarella contro il Napoli il 2 settembre 2018.

Jurgen Klopp è il miglior allenatore del mondo per il 2019. Va al tecnico tedesco del Liverpool, vincitore dell’ultima Champions League, il ‘Best Fifa Men’s Coach’. Klopp ha avuto la meglio su Pep Guardiola, che al timone del Manchester City aveva vinto tutto nell’ultima stagione inglese (Premier, FA Cup e Coppa di Lega) e Mauricio Pochettino, tecnico del Tottenham sconfitto dai Reds nella finale di Champions. “Sono molto orgoglioso e onorato, sono qui perché abbiamo lavorato bene in passato. L’allenatore è bravo nel momento in cui è brava la squadra. Siete un gruppo di giocatori meravigliosi”, ha commentato Klopp.


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/calcio/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *