Quota 100 e redditi aggiuntivi, non si possono avere partite Iva – Repubblica.it


Gentile lettore,
Nel caso in cui lei risulti iscritto e attivo presso una cassa previdenziale privatizzata per liberi professionisti non potrà materialmente essere autorizzato ai versamenti volontari. Si specifica inoltre che i versamenti Enpap non sono utili ai fini dei 38 anni di contributi richiesti per quota 100. Durante il periodo intercorrente fra la decorrenza di quota 100 e l’età della vecchiaia saranno cumulabili solo redditi di lavoro autonomo occasionale e pertanto dovrà essere inattiva qualsiasi partita Iva, a prescindere della cassa professionale di competenza.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml

Babà Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *