Quota 100 per il pubblico, durante la finestra di sei mesi non è obbligatorio lavorare – Repubblica.it


Gentile lettore,

durante il periodo di finestra mobile di differimento (di sei mesi per un dipendente pubblico) non è obbligatorio lavorare; si ricorda tuttavia che il dipendente pubblico dovrà osservare un preavviso nella cessazione del rapporto di sei mesi fissato dal medesimo D.L. n. 4/2019. Il periodo di preavviso di 6 mesi è riferito alla decorrenza della pensione (“la domanda di collocamento a riposo deve essere presentata all’amministrazione di appartenenza con un preavviso di sei mesi”), dunque non in riferimento alla maturazione dei requisiti. Sul tema si attendono ulteriori chiarimenti da parte del dipartimento di funzione pubblica.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml

Babà Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *