Radio radicale, stop alla proroga della convenzione: bocciati gli emendamenti per salvare l’emittente


Il tempo scorre troppo veloce per Radio radicale. Oggi è scaduta la convenzione con il ministero dello Sviluppo economico per l’emittente a rischio chiusura ed è sfumata una delle ultime ipotesi di salvataggio. In commissione bilancio – nel decreto crescita – sono state ritenute inammissibili tutte le proposte di proroga della convenzione per Radio Radicale, a partire dall’emendamento della Lega a firma Capitanio (prevedeva il prolungamento della convenzione per 6 mesi, con 3 milioni e mezzo di fondi). I gruppi avranno tempo fino alle 14.15 per presentare i ricorsi.

“Faremo ricorso. A che gioco stanno giocando sulla pelle di lavoratori e sul diritto all’informazione? Si prendono una responsabilità gravissima”, ha detto il deputato del Pd, Filippo Sensi. Il forzista Renato Brunetta twitta: “È inaccettabile che venga messa a tacere la libertà di informazione. Difendiamo la democrazia, salviamo Radio radicale”.

Oggi il deputato del Pd Roberto Giachetti, ricoverato in ospedale proprio per lo sciopero della sete e della fame contro il mancato rinnovo della convenzione, sarà in collegamento telefonico con la sala stampa di Montecitorio che alle 14.30 ospiterà una conferenza stampa sulla situazione della radio. All’incontro il direttore di Radio Radicale Alessio Falconio, l’amministratore delegato Paolo Chiarelli e l’editore Maurizio Turco. Falconio ha già annunciato che, senza una proroga, già a giugno gli stipendi non potranno essere pagati. 

Un rebus anche politico, quello di Radio radicale. La Lega ha più volte detto di voler salvare l’emittente, perfino il vicepremier Di Maio ha aperto qualche spiraglio (“Troveremo una soluzione”, aveva detto il 29 aprile, nonostante il muro alzato dal sottosegretario all’editoria Vito Crimi), ma poi nulla riesce a sbloccare l’impasse. Almeno finora. A più di un mese dalla morte dello storico conduttore e direttore della radio, Massimo Bordin.

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *