Rimborsopoli, trentuno ex consiglieri regionali del Piemonte rischiano il processo per peculato


Trentuno ex consiglieri regionali del Piemonte rischiano un processo per peculato per la Rimborsopoli bis. E’ in corso in queste ore la notifica degli avvisi di chiusura indagine. Il procedimento riguarda il periodo compreso tra il gennaio 2008 e il febbraio 2010, scadenza naturale di una legislatura in cui a presiedere la giunta di centrosinistra era Mercedes Bresso, oggi europarlamentare Pd che non è fra gli indagati.

L’indagine riguarda l’utilizzo irregolare dei fondi assegnati per il funzionamento dei gruppi consiliari rappresentati a Palazzo Lascaris. Si ipotizza il reato di peculato per un totale di un milione e ottocentomila euro. I 31 ex consiglieri regionali appartengono sia al centrodestra che al centrosinistra. Per altri 18 si profila invece una richiesta di archiviazione ed è quindi stato disposto uno stralcio. Tra questi c’è Alberto Cirio,candidato in pectore per la presidenza della Regione per il centrodestra Un ultimo indagato aveva già predisposto di patteggiare nelle scorse settimane.


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *