Se per i follower Gwyneth Paltrow diventa meglio del medico


NON SOLO il sito della diva di Hollywood Goop con consigli per mantenersi giovani. Ma anche incontri dove gli ospiti pagano migliaia di dollari per entrare e ascoltare Gwyneth Paltrow. Lei parla come se fosse una scienziata, fornendo consigli per mantenersi in buona salute. Non è la prima volta che il sito di benessere gestito dall’attrice dal 2008 è sotto attacco. Solo l’anno scorso ha avuto un giro di affari di 250 milioni di dollari. Ma nonostante le critiche mosse dalla comunità scientifica, che ha messo più volte in guardia i lettori dal cieco utilizzo degli articoli venduti sul portale, Goop spopola. E poi ci sono gli incontri. Oltre 600 persone hanno partecipato al Goop Health, un meeting organizzato dall’azienda e dedicato al benessere a 360°, tenuto recentemente a New York. Questo mese approderà anche a Los Angeles, e a giugno Londra. Tra i follower di Goop, racconta un’inchiesta della Cnn, c’è anche chi è disposto a spendere 4500 dollari – circa 4mila euro – per assicurarsi non solo il lasciapassare per il summit ma anche un fine settimana completamente all’insegna del benessere e della cura della persona tra conferenze, lezioni pratiche e workshop: una full immersion per ricaricare le batterie della mente e del corpo, tra lezioni di yoga, approfondimenti sulla nutrizione, ma anche lezioni incentrate sulla creatività e momenti dedicati al relax.
 

Uova vaginali e clisteri di caffè

I consigli della bella Gwyneth Paltrow, in veste di “mentore del benessere”, sono elencati sul sito Goop e spiegati negli incontri. Fra i trucchi per rimanere in salute si parla di uova vaginali di giada – consigliate alle follower del sito per aumentare il tono vaginale e l’equilibrio ormonale e perché no anche per migliorare il piacere sessuale –, alla vaporizzazione vaginale per detergere l’utero, fino ai clisteri di caffè, raccomandati come un toccasana per la salute intestinale, o degli oli essenziali utili per la prevenzione della depressione. Sono solo alcune delle raccomandazioni fornite dall’attrice Paltrow nel sito Goop e ritenute spesso illusorie e prive di evidenze scientifiche che hanno portato l’anno scorso l’azienda fondata dall’attrice americana a patteggiare una sanzione pecuniaria di 145mila dollari dopo essere stata accusata di pubblicità ingannevole.

LEGGI Tutte pazze per l’uovo vaginale di Gwyneth Paltrow. Ma è una bufala
 

L’attrice convince più del medico

Ma a cosa si deve tutto questo successo nonostante sia stato più volte ribadito che molti dei prodotti Goop non poggiano su reali e fondate prove scientifiche? Sicuramente la popolarità della Paltrow, come analizza la Cnn rappresenta uno dei motivi principali: sul sito ad esempio si leggono i commenti di alcune persone che hanno partecipato al summit e che spiegano di seguire il lifestyle “firmato” Goop perché sentono una sintonia con la stessa attrice. Se da una parte l’ascesa di Goop sia dunque legata al successo personale della sua fondatrice, per Matthew Burke, neurologo della Harvard University, il segreto della riuscita di Goop – che ogni anno vede aumentare i suoi follower – si potrebbe spiegare con una sola parola: fiducia che secondo l’esperto è “l’elemento fondamentale dell’effetto placebo”, quel trattamento che seppur privo di principi attivi innesca una risposta positiva nell’organismo, favorendo un miglioramento nelle condizioni di salute. Secondo Burke, si legge nel commento rilasciato alla Cnn nei giorni scorsi, i prodotti venduti su Goop potrebbero agire secondo le leggi dell’effetto placebo.
 

La Scienza attacca Gwyneth Paltrow

Ma per Jennifer Gunter, ginecologa e ostetrica di San Francisco che ha più volte criticato pubblicamente i pericoli nascosti dietro il consumo dei prodotti Goop, “l’effetto placebo se anche ci fosse, non è eticamente corretto”, perché gli articoli messi in vendita non soltanto non sono supportati da alcuna evidenza scientifica, ma possono addirittura mettere in pericolo la salute del consumatore: come ad esempio le uova di giada che secondo Gunter, se tenute nella vagina per ore come raccomandato dal sito della Paltrow, potrebbero provocare forti infiammazioni oltre che esporre la donna al rischio di infezioni batteriche.
 
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/salute/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *