Sisal sbanca al Superanalotto e va verso la riconferma della giocata fino al 2028 – Repubblica.it


MILANO – Grazie a un’offerta da capogiro, Sisal continuerà a gestire il Superenalotto fino al 2028, il gioco più “amato” dagli italiani, inventato dal suo ex presidente 21 anni fa. Dopo mesi di offerte, negoziati, trattative, finanziamenti con le banche e diplomazie tra l’ambasciatore ceco e alcuni esponenti del governo italiano, la gara è stata aggiudicata. A vincere è stato il gruppo di Emilio Petrone, che ha fatto una offerta economica da 220 milioni, oltre il doppio della società della repubblica ceca Sazka – che in alcuni ambienti finanziari era data per favorita – e il 69% in più degli eterni rivali di sempre, il gruppo Lottomatica. Sisal non ha fatto solo l’offerta con l’aggio minore, ma h ricevuto anche il migliore punteggio tecnico e così può stare serena che continuerà a gestire il gioco dei record anche per i prossimi 9 anni.

Intanto il jackpot è salito al nuovo record di 195 milioni un premio che è il più alto di sempre in Italia, ma che batte anche la migliore lotteria Usa e si confermano come il malloppo più alto dell’estate 2019. Con un simile premio, anche il volume delle giocate e di chi spera di diventare milionario cresce di settimana in settimana. Non c’è da stupirsi quindi se la gara per il rinnovo della concessione del Superenalotto – che oggi verrà svelata con l’aperura delle offerte – sia stata carica di tensione.

Da quando il 3 dicembre del 1997 è nato il Superenalotto, mandando in pensione l’Enalotto, il gioco ha raccolto 42 miliardi di euro, di cui 20,8 miliardi sono entrati nelle casse dello stato. Ma la cosa più affascinante, è che nonostante le probabilità di indovinare la combinazione vincente siano bassissime, ha avuto un successo enorme fin da subito. Per farsi un’idea della difficoltà di azzeccare i 6 numeri vincenti, basti sapere che la probabilità è 1 su 622.614.630. Secondo gli esperti del Centro Nazionale Ricerche è più probabile che un asteroide colpisca la terra (dove le chance che nel 2036 l’asteroide Apophis ci colpisca sono 1 su 40.000) che qualcuno centro il jackpot..

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml

Babà Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *