Strage di Parkland, un altro sopravvissuto si suicida


Un altro studente, il secondo in pochi giorni, scampato alla strage di San Valentino del 2018 in un liceo di Parkland, in Florida, si è suicidato. Lo riferiscono i media americani.

La polizia di Coral Spring, riferisce il Miami Herald, ha dato la notizia del suicidio di un ex studente del secondo anno non identificato, avvenuto ieri. Una settimana fa (ma la notizia è stata confermata solo ieri) si è tolta la vita la 19 enne Sydney Aiello, che dopo essere scampata al massacro si era diplomata.  La madre ha raccontato che la ragazza soffriva di Disturbo post traumatico da stress e che faceva fatica ad andare all’università per la paura di ritrovarsi di nuovo in un’aula scolastica. Ha anche aggiunto che il giorno della sparatoria erano morti due  dei suoi migliori amici, Meadow Pollack e Joaquin Oliver. 

La strage nella scuola superiore Marjory Stoneman Douglas di Parkland fu compiuta il 14 febbraio 2018 da un ex studente, il 19enne Nicholas Cruz, che era stato espulso per motivi disciplinari. Stando alla ricostruzione della polizia, Cruz uccise tre persone all’esterno della scuola, poi entrò nell’edificio e ne uccise altre 12; altre due persone gravemente ferite morirono in ospedale.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/esteri/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *