Toscani: “Meloni? Ritardata, brutta e volgare”. Lei replica: “Persona miserabile”



Un diluvio di insulti: “Brutta, volgare, ritardata”. Oliviero Toscani interviene nella trasmissione La Zanzara e si scaglia contro la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Che reagisce su Facebook: “Il radical chic (con tessera Pd in tasca) Oliviero Toscani, fotografo di Benetton, dice che io sono brutta e volgare, che gli dà fastidio la mia estetica e che sono ritardata. Non risponderei a qualcuno che disistimo così profondamente, se non ci fossero in queste poche parole svariate forme di razzismo viscerale”.

Nel post – che contiene anche l’audio del programma – Meloni insiste sull’aspetto del sessismo. Parla di “razzismo contro le donne, costrette – indipendentemente da ciò di cui si occupano – a dover rendere conto del loro aspetto fisico. E, molto peggio, razzismo verso il dramma di chi soffre di disturbi psichici”. E conclude: “Voglio dire che sono profondamente fiera che la mia presenza dia fastidio a una persona così miserabile”.

Lo scontro innesca una serie di reazioni. In molti casi a intervenire sono parlamentari donne. Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, twitta: “Le parole di Toscani non fanno un buon servizio alla sua storia. Alzare i toni non sempre aiuta a fotografare le persone e gli insulti a una donna come Giorgia Meloni offendono lei, il buon senso e chi soffre di disturbi psichici”. Sempre da Forza Italia, la capogruppo al Senato, Anna Maria Bernini parla di “parole inqualificabili” e invita Toscani a chiedere scusa. “Parole orrende”, dice Mara Carfagna, vicepresidente della Camera.

“Da donna sento forte l’indignazione per le offensive e inqualificabili affermazioni di Oliviero Toscani contro Giorgia Meloni”, dice Isabella Rauti. E Guido Crosetto, deputato e coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia, attacca: “Purtroppo però devo constatare e me ne dispiaccio, l’assordante silenzio degli esponenti del Pd, della Lega ed anche della presidente Boldrini normalmente pronta a difendere le donne dalla violenza”. Ignazio La Russa scomoda il marxismo: “Nessuno meglio di Toscani incarna il fallimento del marxismo e il prototipo dell’odierno post comunista del Pd”.

Dal Partito democratico interviene la deputata Alessia Morani: “Questo dibattito tribale deve finire”, dice

Un appello che difficilmente sarà raccolto.

 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica




http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *