“Usa foto della strage di alberi a Belluno” – Repubblica.it



“Scateniamo la tempesta a Bruxelles” come slogan, con Matteo Salvini abbracciato alla candidata bellunese della Lega alle europee Ilenia Rento, sullo sfondo della Diga del Comelico piena di tronchi spezzati dall’uragano dello scorso novembre. Il manifesto elettorale viene segnalato con “disgusto” su Twitter dall’europarlamentare Remo Sernagiotto (Fdi), che chiede “a Salvini e a Zaia di prendere le distanze”.

“Inizialmente – commenta Sernagiotto – ho pensato a uno dei tanti fotomontaggi demenziali che si vedono on line, poi ho capito che era ed è l’amara realtà. Alberi abbattuti e sorrisi, non c’è più rispetto. Non voglio fare la morale a nessuno, vorrei piuttosto occuparmi di contenuti e programmi. Poche settimane fa in Europa, per esempio, ho chiesto a che punto è la procedura per l’attivazione del Fondo Europeo di solidarietà e se il Governo italiano ha fatto tutti i passaggi del caso. Parliamo di questo, confrontiamoci con rispetto: Vaia è una ferita ancora aperta e non merita di essere banalizzata a fini propagandistici. Mi auguro che Salvini e lo stesso Zaia prendano le distanze e facciano una bella lavata di capo ai responsabili altrimenti fra un pò vedremo candidati anche davanti alla diga del Vajont, belli, sorridenti e senza pensieri né memoria”, conclude.




http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *