Usa, maxi indagine antitrust contro Facebook – Repubblica.it


MILANO – Facebook torna nel mirino dei giudici Usa.  Il procuratore generale di New York ha aperto un’indagine su per determinare se le azioni del social network abbiano messo in pericolo i dati dei consumatori, ridotto la qualità delle loro scelte o aumentato i prezzi della pubblicità. L’annunciato  arrivato dal procuratore di New York, Letitia James, confermando quanto anticipato dal Wall Street Journal. All’indagine lanciata da New York su Facebook partecipano anche gli stati del Colorado, Florida, Iowa, Nebraska, North Carolina, Ohio, Tennessee e il Distretto di Columbia.  Per il procuratore è necessaria per verificare se facebook abbia “soffocato la concorrenza e messo in pericolo i dati dei consumatori”

“Anche il maggiore social al mondo deve seguire la legge e rispettare i consumatori. Sono orgogliosa di guidare la coalizione bipartisan di procuratori generali”, ha detto James. “Useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per determinare se le azioni di Facebook hanno messo in pericolo i dati dei consumatori, ridotto la loro qualità di scelta o aumentato i prezzi della pubblicità”.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *