Vicenza, uccisa con un colpo di pistola alla testa: arrestato l’ex marito


Un vicentino di 43 anni, Angelo Lavarro, è stato arrestato dai carabinieri perché sospettato dell’uccisione della ex moglie, Anna Filomena Barretta, 42 anni, trovata morta il 20 novembre scorso nella sua abitazione di Marano Vicentino. A ucciderla un colpo di pistola alla testa. I due erano tuttora conviventi. Quando Lavarro, guardia giurata, raccontò di aver trovato il cadavere della donna si pensò inizialmente a un suicidio. Oggi, dopo un lungo interrogatorio, l’uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio. La svolta è maturata dopo le indagini condotte dal nucleo investigativo del Comando provinciale e della Compagnia dei carabinieri di Thiene, con il supporto scientifico del Ris di Parma. Gli indizi raccolti hanno permesso di escludere l’ipotesi del suicidio. Il colpo d’arma da fuoco, infatti, è stato esploso dalla pistola d’ordinanza della guardia giurata, anche se l’uomo ha detto di aver lasciato incustodita l’arma. Il gip sarà chiamato nelle prossime ore a valutare gli elementi probatori raccolti contro Lavarro ed eventualmente a convalidare il provvedimento restrittivo.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *