Zingaretti: “Conte ha ammesso il disastro”. Toninelli: “M5S sarà leale”


Il primo a rispondere è stato Matteo Salvini. “Il voto europeo è stato molto significativo. Gli europei hanno parlato. Il governo va avanti se tutti mantengono la parola data. Tempo da perdere non ne abbiamo. Io non ho litigato con nessuno. Noi vogliamo andare avanti, la Lega c’è”, dice mentre il premier sta ancora parlando ai giornalisti. La replica di Luigi Di Maio tarda ad arrivare. Dai 5Stelle interviene uno dei ministri più bersagliati dalle polemiche, Danilo Toninelli: “Leale collaborazione? Da parte nostra certamente sì. Io sono fiducioso “.

 

Zingaretti: “Conte ha ammesso il disastro”

La prima replica del Pd arriva dal presidente dei deputati dem, Graziano Delrio: “Le parole di Conte hanno aperto ufficialmente la crisi di Governo. È lui stesso a averlo detto oggi con molta chiarezza rivolgendosi a Salvini e Di Maio e mettendo sul tavolo le sue dimissioni: il fallimento è certificato da coloro che lo hanno provocato. Adesso, se è rimasto almeno un minimo di rispetto delle Istituzioni democratiche, Conte  prenda coraggio e venga a riferire in Parlamento”. La reazione di Nicola Zingaretti arriva dal Pisano, dove il segretario Pd è in campagna elettorale:  “Conte ha ammesso la paralisi, il disastro e il fallimento del suo governo che noi denunciamo da settimane”.

Meloni: “È il gioco del cerino”

Il governo è “alle prese con il ‘Gioco del cerino’ tra Conte, Lega e M5s per vedere a chi affibbiare la responsabilità di far cadere il Governo prima di dover affrontare la legge di Bilancio”, dice la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. “Lo avevamo purtroppo previsto, quando già nel 2018 denunciavamo che il Governo non sarebbe stato in grado di affrontare la nuova legge di Bilancio”.

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *